SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Impossibile non associarlo al reality show di Mediaset “Campioni” a cui partecipò nel 2004 ritagliandosi la figura di personaggio un po’ guascone, spesso e volentieri oggetto anche oggetto delle prese in giro della Gialappa’s Band. Ma Francesco Gullo, ex difensore del Cervia di Ciccio Graziani, oggi quasi 37enne, è cresciuto ed è protagonista di un’iniziativa davvero dal cuore d’oro che a giugno approderà anche a San Benedetto.

“Campioni in Tour”, questo il nome dell’evento “è un progetto nato nel 2010 e che in sette anni ha visto la partecipazione di 52mila bambini” spIega lo stesso Gullo. In sostanza si tratta di un tour calcistico itinerante aperto ai bambini, che da marzo a giugno farà il giro d’Italia sbarcando allo stadio di San Benedetto il 17 giugno, prima della giornata conclusiva, il 18, al “Manuzzi” di Cesena. Teatro della tappa marchigiana il “Riviera delle Palme” che per quel sabato verrà diviso “in 5 campetti da calcio a sette e 5 dal calcio a 5 con i bambini che giocheranno partite da 15 minuti dalle 10 di mattina alle 18 del pomeriggio” spiega l’ideatore. E tutto gratis. “I bambini non hanno mai pagato da quando è nato questo progetto” sottolinea Gullo, “solo i genitori pagheranno l’ingresso allo stadio e il ricavato verrà donato alle popolazioni colpite dal terremoto di Marche, Lazio e Umbria”.

Insomma un’iniziativa dal cuore d’oro che dovrebbe riunire, il 17 giugno, dai 200 ai 250 bambini della categoria pulcini che si sfideranno in gironi all’italiana e gare a eliminazione diretta. Gullo, visto il successo che ha l’iniziativa da qualche hanno, rivela anche che c’è un progetto per far diventare “Campioni in Tour” un programma televisivo: “C’è questa idea e vorrei realizzarla con Mediaset” annuncia il personaggio televisivo. Da “Campioni” a “Campioni in Tour” insomma, con obiettivi e scopi ben diversi stavolta.

NEL VIDEO QUI SOTTO FRANCESCO GULLO PRESENTA IL SUO PROGETTO

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 665 volte, 3 oggi)