SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 13 febbraio la signora Marianna Girolami ha compiuto 100 anni e, per festeggiare questo importante traguardo, il Comune di San Benedetto per mano del presidente del Consiglio comunale, Bruno Gabrielli, ha ritenuto di ricordare il lieto evento con una maglia della Sambenedettese calcio della quale è tuttora una grande tifosa.

La sua casa ha accolto, oltre a tanti parenti e amici, un ospite speciale: il portiere della Sambenedettese Fabio Pegorin che le ha consegnato il prezioso cimelio con il numero “100” sulle spalle.

“La passione per i colori rossoblu gliela trasmise, giovanissima, mio padre Pietro Palestini – racconta l’unica figlia Loredana. Insieme, da fidanzati, tutte le domeniche erano sugli spalti del Ballarin. Un amore che ho ereditato anch’io. Pur essendo la sua famiglia originaria di Monsampolo, lei è nata ad Ascoli perché suo padre era ferroviere e lì prestava servizio. E così mio padre, scherzando, spesso le diceva: “Ma con tutte le belle fantelle che ci sono a San Benedetto, proprio un’ascolana dovevo prendermi?”

Marianna Girolami ha lavorato per decenni come sarta e, finché la salute glielo ha consentito, ha continuato a fare piccoli lavori di riparazione per le persone di famiglia. Oggi vive in serenità, accudita con amore dalla figlia e dalle nipoti Lucia, Marianna e Laura.

(Letto 502 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 502 volte, 1 oggi)