SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Qualche giorno fa avevamo riportato (Leggi Qui) dell’inchiesta del settimanale “L’Espresso” che sostanzialmente parlava della crisi economica attraversata dalla Gable Insurance, una piccola società londinese di assicurazioni con cui però molte squadre italiane (20 solo in Lega Pro), avevano stipulato polizze fideiussorie a garanzia dell’iscrizione al campionato.

Molti giornali nei giorni successivi avevano poi posto l’interrogativo sul fatto che una situazione del genere potesse avere delle ripercussioni nei rapporti fra Lega e squadre coinvolte.

Abbiamo sentito sull’argomento l’avvocato Andrea Gianni, Dg della Sambenedettse, che ci parla della questione in uno stralcio dell’interessante intervista rilasciata a Riviera Oggi e che potete trovare integralmente in edicola.  “Partiamo dal comunicato della Lega Pro che rasserena un po’ gli animi di tutti perché dice che alla Gable è stato fatto divieto di emettere polizze dopo il 9 settembre quindi quelle emesse prima sono legittime” esordisce Gianni che poi rasserena gli animi del tifosi delle squadre coinvolte: “le fideiussioni assicurative di solito sono poi contro garantite e quindi non credo che ci saranno problemi per le squadre che le hanno stipulate.

In tutto questo, poi, il Dg ci tiene a precisare che “la Samb non è coinvolta ed è un aspetto molto bello. Il nostro presidente ha emesso una fideiussione personale senza avvalersi di compagnie assicurative, questo deve far capire che tipo di proprietà è la famiglia Fedeli”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 609 volte, 1 oggi)