SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Harry Shindler, a 95 anni appena compiuti, dimostra determinazione e lucidità invidiabili.

L’eroe di guerra britannico, residente da anni a Porto d’Ascoli, ha scritto una lettera al nuovo premier inglese, Theresa May.

Nella lettera si legge “Una delle prime note che il nuovo primo ministro avrà sul tavolo sarà quella degli espatriati inglesi che gli ricorderanno della promessa del premier uscente Cameron: ridare il diritto di voto agli espatriati mettendo fine alla legge dei 15 anni”.

Harry Shindler ricorda, da Porto d’Ascoli, alla premier Theresa May “della promessa di Cameron che infatti, assieme al governo, stava preparando la legge ‘Vote for Life’ che avrebbe restituito il voto agli espatriati”.

Il 95enne veterano esprime il disappunto degli espatriati che sostengono che non ci dovrebbero essere passi indietro e che la legge vada trattata con celerità.

Quando all’eroe di guerra è chiesto se ha speranze ecco la sua risposta: “Sì, perché ci è stato promesso dal premier uscente, questa legge era parte del programma elettorale propagandato dalle scorse elezioni nazionali. Il ‘Vote for Life’ era la dimostrazione che Cameron fosse un uomo di parola, sono sicuro che la nuova squadra di governo collabori per fare ciò e spero venga fatto presto. Altrimenti, in caso contrario, posso ben capire quelli che si chiedono se abbiano mai avuto intenzione di farlo realmente”.

Ricordiamo ai lettori che Harry Shindler si lamentò molto del fatto che molti espatriati, tra cui lui, non avevano potuto votare per il referendum inglese sull’Europa. (CLICCA QUI)

Ecco la lettera in originale.

One of the first notes that the new Prime Minister will have on her desk, will be a note from British Ex-Pats reminding her of the promise made by David Cameron – and the previous Government – to give back Ex-Pats the right to vote, by ending the ’15 Year Rule’.

Harry Shindler from his home in Italy reminds the new Prime Minister of the promise made by David Cameron and that, in fact, the last Government was preparing a ‘Vote for Life’ Bill that would give back voting rights to Ex-Pats.

The 95 year old Veteran expresses the concern of Ex-Pats, that there should be no ‘going back’ and that ‘Vote for Life’ Bill should be dealt with ‘early on’.

Asked if he had any hope, he said ‘Yes I do. We were promised this by the outgoing Prime Minister, it was also part of the Election Manifesto on which the past Government won the General Election’.

The ‘Vote for Life’ Bill was a demonstration that the past Prime Minister was a man of his word. I am sure the present team are with him in this and hope that progress is made soon, for I can well understand those who write to me wondering whether they really ever meant it.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 239 volte, 1 oggi)