SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arriva una firma attesa in Riviera. La S.S. Sambenedettese ha comunicato di aver raggiunto l’accordo con un’importante pedina dello scorso campionato: il capitano Marco Pezzotti. L’esterno reatino, classe ’88, dopo l’ottima stagione disputata culminata con la vittoria del campionato di Serie D Girone F, ha prolungato di un anno la sua avventura in rossoblù.

“Spero che qualcuno sia contento di rivedermi in Lega Pro – sorride Pezzotti – . A parte gli scherzi, era da due mesi che avevo l’accordo, mancava solo la firma che finalmente è arrivata. Adesso sono ufficialmente un giocatore della Sambenedettese e da lunedì si inizierà a fare sul serio. La mia volontà era quella di restare e quella del presidente Fedeli di tenermi, per cui non ho avuto il minimo dubbio. Non si possono rifiutare una squadra del genere ed una piazza così. Dopo quello che abbiamo fatto lo scorso anno, sono contento di continuare questo percorso con un pizzico di curiosità su quello che sarà il nostro girone”.

Sui nuovi acquisti: “Sono tutti giocatori provenienti dalla Lega Pro. Ritengo il lavoro di tutto lo staff dirigenziale ottimo, seppur la rosa sia ancora da completare. Dispiace non vedere molti compagni della scorsa stagione, purtroppo il calcio è questo, ma da lunedì avremo un nuovo gruppo e ci uniremo già da subito. All’interno del gruppo saranno presenti non solo molti giovani bravi, ma anche calciatori di esperienza come il “buon vecchio Sabatino” che sapranno indirizzarli verso quello che sarà il campionato a San Benedetto, ovvero un’annata stupenda, caratterizzata dal dodicesimo uomo in campo, ovvero i tifosi”.

Indimenticabile, nell’immaginario collettivo del tifo, il gol dell’esterno laziale a Jesi (13^ di andata, 22 novembre 2015): “E’ stato il gol più bello ed importante perchè andavamo su un campo difficile. Non posso dimenticare neanche la rete a Fermo, il primo della stagione nella prima di campionato (6 settembre 2015). C’era mia figlia di soli pochi giorni in tribuna e quello sicuramente rimarrà il più importante per me e che porterò nel cuore”.

Un messaggio da lanciare ai tifosi: “A loro non si deve dir nulla. Saranno fantastici come sempre, ci sono già vicini in estate, figuriamoci in ritiro e in campionato. Anche quest’anno, ne sono certo, faranno la differenza in giro per l’Italia perchè in Lega Pro tifosi così non se ne incontrano. In Serie D non esistevano, in Lega Pro poche sono piazze così passionali e numerose, quindi meritrano questo ed altro. Li ringrazio già in anticipo perchè so che ci daranno il loro sostegno tutte le domeniche”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 628 volte, 1 oggi)