GROTTAMMARE – Tanti gli interventi che il gruppo consiliare Grottammare futura ritiene inappropriati, se non del tutto sbagliati.

Non fa prigionieri il comunicato del gruppo, che comincia dalla pista ciclabile. Si legge tra le righe del j’accuse contro “l’amministrazione del fare” che la pista celeste ancor prima di essere inaugurata “ha assunto sfumature di grigio lasciate dai pneumatici”. Crea problemi anche la pista ciclopedonale verso Cupra che “ha assunto le caratteristiche di un percorso di guerra con un cantiere aperto in piena stagione”. “L’amministrazione del fare – si legge nel comunicato del consigliere Sandro Mariani– attende l’estate per inaugurare lavori che sono rifacimenti di quelli esistenti”.

E la campana suona anche per la riqualificazione di piazza Dante Alighieri, colpevole di nascondere ai passanti la “mitica fontana dell’angioletto”.

Non viene risparmiato neanche Largo di porta maggiore, recentemente inaugurato: “Il primo acquazzone estivo di una certa intensità ha riempito la vasca d’acqua mettendo in allarme le vicine abitazioni”.

La causa, per il gruppo nato nel 2007, non sarebbe del mare che “ha fatto il cattivo fino a maggio” ma di “interventi sbagliati in tempi sbagliati”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 199 volte, 1 oggi)