SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono ben sei le calciatrici sambenedettesi convocate con la rappresentativa delle Marche under 16 che si sta preparando per partecipare al campionato nazionale per regioni. Si tratta di Greta Castiglione, Chiara Acciarri, Camilla Romandini, Arianna Spina, Marina Scartozzi e Martina Amato, tutte della Sportlandia, una società sportiva di San Benedetto, affiliata alla Fiorentina.

Una grande soddisfazione per la società rivierasca che è riuscita a riportare dopo vent’anni il calcio femminile sambenedettese nel circuito della Federazione Italiana Gioco Calcio grazie alla creazione ed allo sviluppo di un’apposita scuola calcio femminile, l’unica nella provincia di Ascoli ad offrire la possibilità alle proprie iscritte di partecipare ai campionati giovanili della Figc sia femminili che maschili.

Già lo scorso anno furono cinque le ragazze della Sportlandia ad essere chiamate dalla rappresentativa delle Marche e, addirittura una, Serena Malatesta, venne selezionata per partecipare alle fase finale di Coverciano. Quest’anno il gruppo delle sambenedettesi, il più numeroso insieme a quello della Jesina, società storica di calcio femminile la cui prima squadra milita in serie A, si è aggregato alle altre selezionate a Villa Musone di Loreto dove si è svolto un primo allenamento sul campo sintetico “Capodaglio”.

Sotto la guida del selezionatore mister Paolo Mandolini le selezionate hanno svolto una partita divisa in quattro tempi da circa venti minuti ciascuno proprio per consentire al mister di dare indicazioni e modificare le formazioni durante le pause tra un tempo e l’altro. Al termine dell’allenamento le ragazze sono state congedate da tutto lo staff che segue la rappresentativa marchigiana, composto, oltre che dal mister, anche dal coordinatore Salvatelli, dal dirigente federale Menghini, dal medico dott. Lombardi e dal fisioterapista Cotoloni.

Intanto, in attesa del prossimo impegno di campionato contro Falconara, le calciatrici sambenedettesi hanno ripreso gli allenamenti presso il centro sportivo San Filippo Neri a San Benedetto dove si sono ritrovate con le altre baby calciatrici della scuola calcio femminile che si allenano sullo stesso campo.  Al di là dell’ottimo risultato sportivo, è ancor più rilevante che una piazza sportiva importante com’è quella sambenedettese, può vantare, finalmente, un affermato centro calcistico femminile che rappresenta un importante punto di riferimento, l’unico in provincia, per tutte quelle bambine e ragazze che vogliono divertirsi e stare in forma giocando a calcio.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 200 volte, 1 oggi)