TERAMO – Blitz della Polizia. Alle 12 del 23 gennaio una Volante, nell’ambito dell’attività di vigilanza e controllo del territorio, ha fermato all’interno dei giardini della “Villa Comunale” di Teramo un 37enne cittadino macedone dall’atteggiamento sospetto.

L’uomo non ha dato agli agenti alcuna valida motivazione della presenza in quel posto solitamente frequentato nella mattinata da giovani studenti e anziani che vi trascorrono alcuni momenti sulle panchine presenti e affermava di avere urgenza di doversi allontanare.

Ma ai poliziotti non è sfuggito un rigonfiamento nella parte destra del giubbino che indossava. L’uomo è stato, quindi, perquisito. E’ stato rinvenuto, all’interno di una tasca, un coltello a serramanico di ben 16 centimetri con lama a punta. Un oggetto detenuto illegalmente e che è solitamente usato anche per l’apertura di porte e finestre.

M.F., residente a Teramo, è risultato avere numerosi precedenti proprio per aver commesso vari furti e per possesso di oggetti atti ad offendere o ad uso di scasso.

Il 37enne è stato condotto in Questura e dopo le formalità di rito è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)