ASCOLI PICENO – Pasqualino Piunti, Andrea Assenti, Marco Fioravanti e Luigi Cava a cena assieme. Parte da questo clamoroso ed inaspettato confronto la ricostruzione del centrodestra, dopo le profonde lacerazioni dei giorni scorsi.

Doveva essere un incontro segretissimo, lontano da sguardi indiscreti. Per questo motivo era stato scelto un ristorante di Capradosso, piccola frazione di Rotella.

Ma le notizie al giorno d’oggi circolano velocemente e basta una una foto scattata dal cellulare per testimoniare l’accaduto.

Poche ore prima, la portavoce sambenedettese di Fratelli d’Italia Barbara Sanavia aveva chiuso definitivamente le porte a Piunti: “Senza le primarie è impossibile trovare un accordo sulla sua figura. Noi abbiamo già un nostro candidato, che è Giorgio De Vecchis”. E proprio De Vecchis era il grande assente all’appuntamento, rimpiazzato a sorpresa da Luigi Cava, assessore allo Sport in quota Alleanza Nazionale durante l’epoca Martinelli e attualmente consigliere comunale a Castignano.

Perché Cava sì e De Vecchis no? Per rigor di logica, il vicecoordinatore regionale di Fdi Fioravanti avrebbe dovuto avere al suo fianco l’ex presidente del Consiglio Comunale, da opporre al segretario provinciale berlusconiano Assenti e allo stesso Piunti. Rivoluzione in vista?

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.719 volte, 1 oggi)