SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Riviera delle Palme a norma entro la fine dell’anno. Ad assicurarlo è il sindaco Gaspari, che spera di chiudere la pratica alla fine del mese in corso: “Vorrei che il 2016 iniziasse potendo dire al presidente Fedeli, a mister Palladini, alla squadra e ai tifosi che l’impegno assunto è stato rispettato”.

Parallelamente, resta aperta la questione sulla convenzione con la Decasol per l’appalto della gestione del fotovoltaico. “Non c’entra niente con il collaudo. E’ un problema che riguarda la Decasol, noi stiamo a guardare, non ci dobbiamo appellare. Se la Decasol non farà nulla, noi rescinderemo il contratto. La sentenza dice che la società deve chiudere quella partita, qualora non lo facesse salterebbe la convenzione. Di certo noi non facciamo appello”.

A questo punto va però rispolverato il comunicato che il Comune sambenedettese inviò lo scorso 20 novembre. In merito alla sentenza del Tar spiegava: “L’ente dovrà riaprire il procedimento, svolgere un’adeguata istruttoria in cui dovranno essere coinvolti la Decasol e tutti i soggetti interessati al termine della quale dovrà essere assunta una nuova decisione sulla sorte del rapporto concessorio. Tale procedimento, dispone la sentenza, dovrà essere avviato entro 30 giorni dalla notifica o dalla
comunicazione della presente sentenza e concluso, salve motivate proroghe, entro i successivi 90”.

Non proprio la stessa versione proposta dal sindaco.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.267 volte, 1 oggi)