CASTELNUOVO VOMANO – Blitz della Polizia. Nella mattinata del 18 novembre alcuni agenti di Teramo impegnati nei controlli del territorio, hanno rintracciato sulla SS 150  a Castelnuovo Vomano una Lancia Lybra con a bordo due donne di origine Rom.

Da alcuni giorni le donne erano state segnalate dai cittadini della Provincia di Teramo come possibili autrici di furti in abitazioni. Era stato creato un “gruppo” su Facebook dove venivano inserite informazioni tra cui l’avvistamento della Lancia. I poliziotti, dopo un breve inseguimento, hanno fermato il veicolo e identificato le occupanti.

T. B. (20enne) e N. N. (21enne) sono risultate entrambe pregiudicate per furti, truffe e rapine ed erano recentemente evase dagli arresti domiciliari emessi a Roma. Inoltre la 20enne è risultata latitante, era stata colpita da un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip di Avezzano. Le donne sono risultate, dopo accertamenti, responsabili dei furti avvenuti nella zona di Val Vomano. L’autovettura su cui viaggiavano è  risultata intestata  a terzi e priva di copertura assicurativa e la conducente T.B.  priva della patente di guida poiché mai conseguita.

Condotte dunque in Questura, sia per l’evasione che per l’ottemperanza all’ordine di custodia cautelare, sono state tratte in arresto e nella mattinata del 19 novembre è previsto il giudizio di convalida. Le due donne sono state anche denunciate per i furti al momento accertati.

Proseguono attivamente le indagini per verificare la responsabilità anche per molti altri perpetrati nei scorsi giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 841 volte, 1 oggi)