TERAMO – Colpo criminale sventato dalla Squadra Mobile. A Teramo, nel pomeriggio del 2 novembre, è stato arrestato dai poliziotti M. C., 31enne nullafacente, per una rapina effettuata all’ufficio postale centrale.

L’uomo, travisato da una calzamaglia, dopo aver minacciato i dipendenti dicendo di avere con sé una pistola ha rubato circa 650 euro. I poliziotti sono stati allertati e sono intervenuti sul posto. Nel frattempo il ladro mentre tentava la fuga è stato ostacolato da alcuni dipendenti dell’ufficio postale e da qualche passante. Il 31enne è stato fermato e sottoposto a perquisizione.

Sono stati trovati un cappello, un telefonino, un coltello da cucina, la somma rubata dall’ufficio postale e la calzamaglia adoperata per la rapina.

L’uomo è stato tratto in arresto per rapina aggravata. Il materiale rinvenuto al criminale è stato sequestrato ad eccezione dei soldi rubati che sono stati restituiti all’ufficio postale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 869 volte, 1 oggi)