SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Via Beoni, torna Ottavio. La decisione era stata presa già nel pomeriggio di domenica ma il presidente della Samb Fedeli ha voluto pensarci una notte su per evitare di fare scelte dettate dall’impulso. Impulso però che si è concretizzato poi già al primo mattino di lunedì. Così Ottavio Palladini torna a dirigere la Samb, ad oltre due anni da quel Recanatese-Samb che consentì ai rossoblu di tornare tra i professionisti, salvo il patatrack societario dell’estate successiva.

Dopo quel trionfo sportivo e il capitombolo societario la Samb ripartì dall’Eccellenza e Palladini ripiegò sulla gestione del settore giovanile rossoblu (fino ad oggi dirigeva la Juniores della Samb). Troppa la tensione accumulata in panchina. L’estate scorsa Moneti gli offrì nuovamente la panchina rossoblu, ma lui non accettò: “Ho semplicemente detto a Moneti che con la Samb non si scherza e che la piazza mal sopporterebbe un campionato senza basi tecniche di un certo valore. Gli ho detto quali sarebbero state le mie scelte, qualche nome è già circolato, ma non ho ricevuto le garanzie sufficienti per cui ho ritenuto che un campionato di serie ‘D’ degno delle nostre tradizioni  non sarebbe stato possibile“, disse.

Evidentemente il giudizio sulla formazione allestita da Fedeli è cambiato. Ricordiamo che i rossoblu, nonostante due gravi capitomboli interni con 9 gol presi e una difesa tra le peggiori del girone, restano primi in classifica assieme al Fano reduce da una doppia sconfitta. Le lacune sono parse chiare anche se per la loro risoluzione occorre attendere almeno un meso e mezzo. In sintesi: i due terzini soffrono sempre gli esterni di spessore (e in D tutte le squadre puntano su questo aspetto…); i due centrali non riescono a sopperire all’inferiorità numerica che viene a determinarsi; in avanti un piccolo caos tattico determinato da due under che non sono sostituti naturali, quindi, in caso di sostituzione, si impone un doppio cambio (come ieri); il recupero di Bonvissuto o comunque di certezze sul ruolo di centravanti.

Per ora, nel ritiro preventivato, Palladini dovrà lavorare soprattutto sul profilo motivazionale e trovare le chiavi per una gestione corretta della formazione a disposizione. Ottavio gode della fiducia quasi illimitata del pubblico di casa, e questo non è poco, ma non è tutto. Sambenedettese, cresciuto nelle giovanili della Samb dove esordì nel professionismo, divenne poi bandiera del Pescara e ha terminato la sua carriera proprio a San Benedetto, con la retrocessione del 2009, contemporanea alla mancata iscrizione dell’era Tormenti.

Iniziò il seguente campionato di Eccellenza come calciatore, ma non scese mai in campo poiché dovette sostituire Pasqualino Minuti dopo poche giornate, fino alla facile promozione. Divergenze con il presidente Spina lo portarono a dimettersi in Serie D, per poi essere richiamato a fine stagione e prendere le redini della Samb di Pignotti e Bartolomei l’anno successivo. Guidò i rossoblu a sfiorare la promozione, centrata poi l’anno successivo (2012-13) in un appassionato testa a testa con il San Cesareo, terminato all’ultima giornata. Era la Samb di Pazzi, Napolano, Carteri, Marini. Il resto è storia di oggi.

Intanto, dopo il benservito al direttore sportivo Alunni, Fedeli è ripartito alla carica per convincere il d.s. Sandro Marcaccio, che ha lasciato l’Ancona l’estate scorsa ma rifiutò la corte di Fedeli. Nelle prossime ore si saprà se il corteggiamento andrà a buon fine. Lo stesso presidente, a quanti gli hanno riferito di aver visto Titone rimproverare Beoni al termine dell’incontro, ha affermato di non aver notato quanto eventualmente accaduto “ma sono cose che non devono più accadere”.

 

 

Comunicato stampa Sambenedettese Calcio

La S.S. Sambenedettese comunica di aver esonerato, in data odierna, l’allenatore della Prima Squadra Loris Beoni. La società desidera ringraziare il mister per il lavoro svolto in questi primi mesi di campionato, sempre con grande professionalità e dedizione e gli augura le migliori fortune professionali.

Al contempo viene sollevato dal proprio incarico anche il Direttore Sportivo Fabrizio Alunni.

Al suo posto la Samb ha scelto Ottavio Palladini. Questa la comunicazione ufficiale: La S.S. Sambenedettese comunica di aver affidato in data odierna la guida tecnica della Prima Squadra a mister Ottavio Palladini. Oggi verranno espletate le pratiche per il tesseramento e già da domani il mister partirà in ritiro con la squadra (destinazione ancora da decidere) fino alla gara domenica prossima contro Isernia, valevole per la 9a giornata di campionato. Al mister vanno gli “in bocca al lupo” da parte di tutta la Società.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.704 volte, 1 oggi)