RIPATRANSONE – La quieta politica ripana con i suoi risultati “bulgari” trova, nella prima giornata autunnale, un piccolo sussulto polemico. O, comunque, una nota movimentata. Il Partito Democratico locale, attraverso il segretario del circolo Alessandro Ricci, dirama una nota stampa nella quale si legge che si “intende avviare fin da subito una nuova stagione politica, all’insegna della partecipazione attiva della cittadinanza e di un rinnovato slancio per lo sviluppo della comunità ripana. In questa prospettiva, sollecito ed invito il Sindaco e l’Amministrazione Comunale a dare vita ad una nuova fase incentrata sull’ascolto e sul confronto promuovendo assemblee ed occasioni pubbliche di dibattito con le associazioni, le imprese, il mondo produttivo, la società civile. Tutto ciò allo scopo di ascoltare direttamente dalla voce di chi vive ed opera sul territorio le tante esigenze e problematiche traducendo poi i suggerimenti raccolti in azioni amministrative concrete e condivise con i cittadini”.

Continua il testo: “Da parte sua il Partito Democratico farà con grande entusiasmo ed impegno la propria parte organizzando come soggetto politico una serie di incontri sui temi più sentiti e iniziative volte ad individuare le priorità in campo politico e coinvolgere tutti i livelli istituzionali per conseguire traguardi sempre più importanti. In particolare, a nome del Partito Democratico, si chiede al Sindaco e alla Giunta di rivedere, nell’immediato, alcune scelte per risolvere con le soluzioni più idonee i problemi derivanti dall’applicazione delle nuove tariffe a domanda individuale sulle menseapplicate senza concertazione con le famiglie e i cittadini del territorio”.

Conclude la nota: “Fin da questo autunno quindi il circolo Pd di Ripatransone organizzerà molteplici attività sociali ed aggregative sull’intero territorio comunale e le numerose frazioni per favorire al massimo la partecipazione ed affrontare le problematiche e vincere le grandi sfide, nell’interesse della comunità ripana”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 376 volte, 1 oggi)