ROMA – Nell’incontro di sabato mattina tra Papa Francesco e Sergio Mattarella è andato in scena anche un po’ d’orgoglio grottammarese. Durante lo scambio dei doni, avvenuto subito dopo il colloquio privato, il Capo dello Stato ha offerto a Bergoglio un’opera di Pericle Fazzini, precisamente un disegno originale a inchiostro giapponese su carta, intitolato “Volto di Cristo coronato di spine”.

Si tratta di un pezzo unico realizzato dall’artista nel 1960, della misura di 49 centimetri per 37. In cambio, Francesco ha regalato una copia della Evangelii Gaudium e la medaglia d’oro del secondo anno di pontificato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 684 volte, 1 oggi)