GROTTAMMARE – Con la stagione delle olive, il Comune torna a bandire la raccolta dei frutti delle piante pubbliche. Fino al 30 settembre, chi vuole può fare domanda di assegnazione di una delle aree verdi pubbliche dove sono localizzate le piante. In tutto sei lotti, da un minimo di 23 a un massimo di 31 piante di olivo ognuno, per un totale di 157 alberi tra cui anche qualche esemplare monumentale.

La richiesta di assegnazione va fatta utilizzando i moduli prestampati disponibili all’ufficio Ambiente o scaricabili dal sito internet del Comune.

Le sei aree verdi contemplate nel bando sono:

lotto 1: parco della Madonnina ovest e via Spontini (25 piante);

lotto 2: parco della Madonnina est e via Rossini (25 piante);

lotto 3: bosco dell’Allegria (31 piante);

lotto 4: via promessi Sposi, via Cuprense, via San Paterniano e parcheggio paese alto (23 piante);

lotto 5: parco Bau ovest (29 piante);

lotto 6: parco Bau est, parcheggio via D’Acquisto, parco I Maggio, via Lombardia, via Galilei e rotatoria Piane Tesino (24 piante).

Requisito necessario e sufficiente per partecipare al bando è la residenza nel comune di Grottammare. La concessione è a titolo gratuito e ha la durata di un anno; consente esclusivamente lo svolgimento di attività strettamente finalizzate alla raccolta delle olive. Il raccolto può essere destinato al solo consumo personale, la violazione di tale obbligo comporta il diritto del Comune a richiedere il corrispettivo eventualmente ottenuto dalla commercializzazione dei frutti o dell’olivo da questi ricavato. La somma recuperata sarà destinata a fini sociali. 

La raccolta delle olive pubbliche è disciplinata dal 2013, anno del primo bando di assegnazione che andava a rispondere alla necessità di regolamentare un’attività che da sempre riscuote interesse da parte dei cittadini. Tutti i 6 lotti a disposizione furono assegnati.

Informazioni presso gli uffici del servizio Manutenzioni, Patrimonio e Tutela ambientale, in via F.lli Rosselli (0735739264).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 340 volte, 1 oggi)