SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un cartellone estivo da 250 mila euro, sulla scia di quello messo in piedi nel 2013, quando fu decisa e corposa la spending-review. Ma come sono stati ripartiti i fondi di ScenAperta? La determina 786 pubblicata sull’albo pretorio rivela che 28 mila euro saranno destinati a Mare Aperto, in scena dal 3 al 7 agosto e tornato alle origini dopo anni di denominazione inglese. L’anno scorso la cifra fu identica, tuttavia il Comune ne sborsò solo 12 mila.

Subito dietro spunta Maremoto, giunto all’ottava edizione. Per la quattro giorni di musica che si terrà all’ex galoppatoio dal 24 al 27 luglio verranno investiti 25 mila euro, diecimila in più di quelli ottenuti dodici mesi fa.

Va meglio anche a Giocalaluna, tradizionale manifestazione in programma in diversi giorni della settimana dal 30 giugno al 4 settembre. Da 15 mila euro si è saliti a 19 mila e 500.

Tutti gli appuntamenti otterranno dall’ente pure la gratuità dell’occupazione del suolo pubblico.

Le attività della Blu Card, iniziativa dell’AssoAlbergatori finalizzata allo svago, all’intrattenimento e alla crescita culturale dei bambini, saranno finanziate con 10 mila euro. Poco sotto, a 9 mila, ecco l’associazione “I luoghi della Scrittura”, promotrice di Piceno d’Autore, Piceno d’Autore Junior e Fàvolà.

Ed ancora, 4 mila euro andranno al “Premio Palma d’Argento”, talk show con Katia Ricciarelli del 13 agosto alla Palazzina Azzurra. “Racconti in musica”, “E…state in Palazzina”, il Festival Artisti Vaganti e il dance show “Io ballo” usufruiranno invece di 3 mila euro.

“Vernacolando sulla spiaggia”, che l’anno scorso rimase a secco, stavolta intascherà mille euro. Cinquecento euro finiranno pertanto nelle casse della Fondazione Bizzarri per il cinema in Palazzina del 27 e 28 luglio con la rassegna “L’Italia degli Oscar”.

Nessun contributo infine per gli “Incontri con l’Autore”, evento ormai ultratrentennale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.033 volte, 1 oggi)