MONTEPRANDONE – Capire le cause dell’attuale crisi economica che colpisce l’Italia e spiegare perché il nostro paese si è ridotto, nell’arco di due decenni, da essere la quinta potenza industriale del mondo fino ad entrare nei “Piigs” d’Europa.

L’appuntamento è per venerdì 7 marzo al Centro Pacetti, in via San Giacomo 107, a Monteprandone, dove si terrà la conferenza “Mosler Economics Mmt – Perché l’Italia ha perso”. Relatore sarà Pier Paolo Flammini, giornalista e referente dell’associazione Me-Mmt Marche, Economia per la Piena Occupazione.

La Modern Money Theory (Teoria della Moneta Moderna) descritta da Warren Mosler e dagli economisti Mmt come evoluzione post-keynesiana, in grado di garantire la piena occupazione e la stabilità dei prezzi.

Durante l’incontro, che gode del patrocinio del Comune di Monteprandone, verranno illustrate le basi della Modern Money Theory: cosa è la sovranità monetaria, come leggere l’economia con i saldi settoriali, come attuare immediatamente una politica che conduce alla piena occupazione; e inoltre il ruolo delle tasse non come “finanziamento” della spesa pubblica ma come regolatrici dello stato dell’economia.

Naturalmente sarà dato risalto all’architettura dell’attuale Eurozona, con degli esempi concreti di come funzionerebbe uno stato che applicasse la Mmt e come, invece, deve muoversi una nazione che prende in prestito l’euro. Come ricorda il premio Nobel per l’Economia Paul Krugman, “l’Italia, adottando l’euro, si è ridotta allo stato di una nazione del Terzo Mondo, che deve prendere in prestito una moneta straniera, con tutti i danni che ciò implica”.

Per informazioni: marche@memmt.info, 3289519554

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 942 volte, 1 oggi)