TERAMO – Questa mattina alle ore 11, nella sala consiliare del Comune di Teramo, alla presenza della stampa, il sindaco Maurizio Brucchi ha voluto, a nome della città e interpretando anche i sentimenti degli altri sindaci, salutare il Questore Amalia Di Ruocco e ringraziarla per l’opera svolta negli ultimi quattro anni a servizio dei cittadini con gli ottimi risultati in termini di ordine e sicurezza pubblica.  Alle ore 12, invece, in Questura il saluto al personale. In entrambe le cerimonie non sono mancati attimi di emozione e commozione da parte di tutti per l’affetto reciproco tra il Questore e i cittadini. La Di Ruocco ha salutato tutti coloro che l’hanno conosciuta e hanno lavorato con lei con una lettera aperta. A sostituirla alla Questura di Teramo in arrivo Giovanni Febo.

LA LETTERA – Gentili direttori, editori, giornalisti, nel momento di lasciare l’incarico di Questore di Teramo desidero far giungere a tutti voi il mio saluto e il mio grazie per la collaborazione di questi anni e per gli auguri ed i sentimenti di stima che tutti loro, in vari modi, mi hanno esternato apprendendo la notizia del mio trasferimento.

Per l’ultima volta, attraverso voi, posso entrare nelle case di tutti i teramani per salutarli tutti insieme e ad uno ad uno e per ringraziarli per la fiducia e l’affetto che mi hanno dimostrato in questi 4 anni e negli ultimi giorni.

Ringrazio e saluto tutte le autorità, dal Prefetto ai Presidenti di Regione e Provincia, dal Vescovo all’Autorità Giudiziaria, ai Sindaci, con le quali ho avuto un ottimo rapporto di dialogo, stima, collaborazione.

Un grande ringraziamento a tutti i miei collaboratori di polizia e dell’Amministrazione Civile dell’Interno, che in questi 4 anni mi hanno supportata nel realizzare progetti di miglioramento continuo della nostra attività a servizio dei cittadini. Ed è solo grazie a loro se siamo riusciti a portare gli eccellenti risultati che sono sotto gli occhi di tutti:

1. L’attenzione massima al territorio, al fenomeno criminoso in continua evoluzione ed alle esigenze dei cittadini rimodulando continuamente i servizi per renderli adeguati alle esigenze. Abbiamo curato, e per questo ringrazio i Comandanti delle altre Forze di Polizia, di rendere effettivo il coordinamento favorendo continuo scambio informativo anche tra le Sale Operative. In questa ottica va letto il successo del calo dei reati nella provincia, in particolare del – 9,17% del 2012 rispetto al 2011 e da ultimo dell’importante operazione del 21.5.2013, contro una banda di malavitosi del foggiano, responsabili di rapina in banca a S.Egidio alla Vibrata (TE), scappati a bordo di autoambulanza rubata in Puglia e arrestati tutti e 5 con recupero dell’intera refurtiva per l’attività congiunta e ben coordinata di tutte le forze di polizia presenti sul territorio al momento.

Abbiamo dato attenzione e abbiamo cercato di coinvolgere le forze sane della società, le altre Istituzioni sul territorio, gli enti, ecc., che saluto e ringrazio, nella ferma convinzione che c’è sicurezza solo se siamo insieme. In questa ottica vanno lette tutte le iniziative per migliorare dialogo e collaborazione all’insegna della legalità. In questi anni l’attenzione al territorio ci ha consentito di svolgere proficua attività di prevenzione e repressione a carico dei noti gruppi estremisti, molto attivi, presenti in provincia.

Proprio per il lavoro costante e completo svolto nel settore la Questura di Teramo ha:

– riconosciuto il gruppo teramano presente alla manifestazione in P.zza S.Giovanni a Roma il 15.10.2011 e resosi responsabile, in concorso, dei noti disordini, giungendo all’arresto e condanna di tutti i partecipanti.

– liberato la città dalle continue risse e disordini verificatisi tra il 2009 e 2010 e, unitamente alla Procura e sotto la sua direzione, ha portato a processo 21 imputati, di cui 15 condannati a vario titolo, con sentenza del 30 luglio u.s.

Da ultimo, sono state effettuate anche indagini patrimoniali richiedendo e ottenendo tre misure di prevenzione patrimoniali con sequestro di beni, nei confronti di soggetti che vivono e si arricchiscono abitualmente con proventi di attività delittuose, elementi di associazioni e consorterie del tipo “mafioso”, a testimonianza che il territorio presenta ogni forma di criticità ma è stato attaccato su tutti i fronti.

2. attivazione costante di processi di riorganizzazione e reingegnerizzazione dei servizi e delle procedure, volti alla semplificazione amministrativa, che hanno portato, ad esempio, al raggiungimento di importanti standards qualitativi come il rilascio del passaporto all’istante e la lavorazione del permesso di soggiorno in 2 giorni rispetto al termine di 15 gg. previsto;

3. sviluppo del capitale umano curando gli investimenti per la formazione oltre le normali attività previste dal Ministero.

Abbiamo dato importanza anche alla salute, nella convinzione che il nostro lavoro a servizio dei cittadini può essere portato a termine con efficacia ed efficienza solo da operatori dotati di competenza e abilità notevoli ma anche in situazione di completo benessere psico-fisico. Solo in quest’ultimo anno abbiamo realizzato tre campagne di prevenzione, contro colesterolo e malattie cardiovascolari, tumore alla mammella, carcinoma alla prostata. Ringrazio ancora per la collaborazione la ASL di Teramo e la Società Radiosanit che hanno reso possibile le iniziative.

Inoltre in questi quattro anni si è riusciti a mettere completamente in sicurezza l’immobile sede della Questura, facendo effettuare alla proprietà tutti i lavori per rendere conformi alla normativa vigente tutti gli impianti ed ottenendo quindi tutte le certificazioni necessarie. Ringrazio ancora il Comando Provinciale Vigili del Fuoco per l’aiuto prezioso per il raggiungimento dell’obiettivo.

4. comunicare l’attività per aumentare la sicurezza percepita attraverso

– rapporti diretti con i cittadini partecipando ad incontri, conferenze, eventi;

– la stampa con comunicati, conferenze, ecc.;

– sito web, pagina Questura sempre aggiornata;

– pubblicazione bilancio sociale annuale;

– carta dei servizi (pagg.119 – 11MB) realizzata per la prima volta il 29.9.2009 e aggiornata in tempo reale sul sito, con la possibilità per l’utente di scaricare la modulistica occorrente per le diverse pratiche di competenza della Questura. La completa informativa, poi, sull’attività della polizia nella provincia e su documentazione occorrente, tempi di attesa agli sportelli e per il rilascio delle licenze soddisfano verso cittadini e imprese gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione informazioni imposti da ultimo con D.Leg.vo 33/2013, per quanto di competenza di una Questura.

Consentitemi un pensiero particolare a tutti i bambini ed i ragazzi che ho conosciuto nell’ambito del progetto di educazione alla legalità. Ancora oggi dovunque mi incontrano, per strada, in piscina, si avvicinano con il sorriso per essere riconosciuti e salutati. A loro un bacio grande con l’augurio di trovare sulla loro strada adulti che rispettino le regole perché solo così garantiamo loro un mondo migliore.

Buona vita a tutti!

Amalia Di Ruocco

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 505 volte, 1 oggi)