CUPRA MARITTIMA – Tornano le interessanti “Giornate Fai di Primavera” sabato 23 e domenica 24 marzo. L’iniziativa del Fondo Ambiente Italiano, permette da ventuno anni a questa parte di scoprire e riscoprire i luoghi più belli d’Italia.

In questa edizione, per la prima volta, anche Cupra Marittima sarà compresa tra i beni da visitare. Lo hanno annunciato la presidente regionale Fai, nonché capo della delegazione per Ascoli Piceno Alessandra Stipa, e la rappresentante Fai per le relazioni istituzionali Sofia Bosco nell’ambito della conferenza stampa ufficiale che si è svolta martedì 19 marzo presso ad Ascoli Piceno presso il meraviglioso palazzo Malaspina, inaugurato per l’occasione come sede regionale Fai.

Hanno partecipato alla presentazione anche il sindaco di Ascoli Guido Castelli, il direttore della Banca d’Italia di Ascoli Maurizio Grassini, il vice sindaco di Cupra Anna Maria Cerolini e l’assessore alla cultura di Cupra Luciano Bruni.

Per quanto riguarda la Provincia di Ascoli Piceno, quest’anno sono state chiamate a partecipare alle Giornate Fai di Primavera la stessa Ascoli e Cupra Marittima, definita dalla stessa Stipa “Un paese che racchiude in sé tutto l’enorme potenziale artistico italiano”.

Vista la dichiarazione espressa sulle ricchezze cuprensi, l’assessore Bruni ha poi affermato: “Siamo onorati e vi ringrazio di averci scelto per questa importantissima iniziativa. La possibilità di aprirci e di accogliere nei luoghi di interesse i tanti visitatori e i tanti affiliati Fai, mostrare loro le nostre risorse culturali e storiche è davvero un’opportunità da cogliere con estremo piacere. Da anni valorizziamo le nostre risorse proprio per dimostrare che a Cupra non c’è solo il mare ma ci sono tutte le basi e le potenzialità per sviluppare un turismo culturale”.

Ecco i luoghi che saranno aperti sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18:30 a Cupra Marittima, legati insieme da un filo conduttore chiamato per l’occasione dall’organizzazione “Dai resti romani al castello medievale”: il giardino ottocentesco di Villa Paccaroni Grisostomi al borgo di Marano, la Chiesa di Santa Maria in Castello sempre presso il borgo di Marano, che saranno riservati agli iscritti Fai (naturalmente c’è la possibilità di iscriversi in loco), il Palazzo Brancadoro di Villa Paccaroni Grisostomi, il Presepe Poliscenico Permanente di arte spagnola, la villa Romana con Ninfeo, il Parco Archeologico con Laboratorio.

Prevista inoltre una visita a Villa Vinci Boccabianca per 23 sabato dalle ore 15 alle ore 18.30 e la domenica dalle ore 10 alle ore 13 e il pomeriggio dalle ore 15 alle ore 18:30.

Domenica 24 alle ore 16 ci sarà per l’occasione anche l’esibizione del giovane pianista Davide Martelli presso il Convivium Maranense a Marano.

Tutti i visitatori saranno accompagnati dai giovani “Apprendisti Ciceroni”, ovvero studenti delle scuole locali che, preparati adeguatamente dal Fai, illustreranno in ogni dettaglio la storia, le origini, le caratteristiche di ciascun luogo. A supportare ci saranno anche dei ragazzi delle scuole medie di Cupra e dell’Ipssct “Ceci” di Cupra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 710 volte, 1 oggi)