ACQUAVIVA PICENA – Si è da poco conclusa l’edizione 2013 della Borsa Internazionale del Turismo di Milano che si è dimostrata ancora una volta un’ottima occasione per mettere in mostra le eccellenze locali. La Regione Marche infatti, come affermato dall’assessore al turismo e alla cultura di Acquaviva Elisabetta Rossi, ha ottenuto un enorme successo, testimoniato dal numero quadruplicato di sellers regionali confrontato con quello dello scorso anno.

A trionfare in questa edizione sono stati i paesi che hanno ottenuto il riconoscimento della Bandiera Arancione, ai quali è stata offerta la possibilità di gestire un desk a loro dedicato allestendo contemporaneamente una degustazione di prodotti tipici provenienti dai territori certificati dal Touring Club. In rappresentanza della località picena sono stati presentati i vini tutte e tre le Cantine del territorio, Moncaro, Capecci e Cherri, e con loro il formaggio dell’Azienda Agricola D’Andrea Eliseo e Ciotti Antonietta, senza dimenticare l’olio prodotto dall’Oleificio Bruni-Rossi.

Oltre ai prodotti alimentari hanno attirato l’attenzione dei visitatori le dimostrazioni di lavori artigianali tradizionali. Tra queste un ruolo di spicco senza dubbio hanno avuto quelle di realizzazione delle ‘pajarole’, i famosi cesti di paglia e vimini simbolo del borgo piceno, i cui depliants informativi sono letteralmente andati a ruba. Di fatti non mancano da parte dell’assessore Rossi i ringraziamenti all’Associazione Terraviva, i cui corsi di lavorazione della pajarola sono “di fondamentale importanza, perché ci permettono di mantenere viva la memoria delle nostre tradizioni artigianali”, e all’Associazione Pro Loco per l’attività di promozione da essa svolta.

Quel che è certo è che, vista l’esperienza positiva della BIT che ha permesso di sponsorizzare le tipicità del luogo ed appuntamenti canonici come quello con la Rievocazione Storica Sponsalia, si cercherà d’ora in avanti di organizzare dei pacchetti turistici in concomitanza con tali eventi di rilievo in modo da aumentare il flusso di persone che possano recarsi nella cittadina. Numeri e risultati della BIT 2013 inoltre fanno ben sperare che la prossima stagione primavera-estate sia particolarmente proficua, in controtendenza rispetto alla crisi generale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 401 volte, 1 oggi)