CAMPLI – Non potrà più avvicinarsi all’ex moglie e alla sua abitazione. Un uomo di Campli, M.D.B. commerciante di 61 anni, è stato raggiunto da un provvedimento cautelare emesso dal gip Giovanni De Rensis, su richiesta del pm Laura Colica, in quanto l’uomo si è accanito più volte nei confronti dell’ex moglie, G.F., di 54 anni, con minacce e atteggiamenti persecutori.

Il 61enne, non rassegnandosi alla separazione, stazionava con l’auto sotto casa della donna e le telefonava ripetute volte proferendo frasi offensive e minacciose, suonava in maniera furiosa il campanello di casa e prendeva a calci il portone d’ingresso. Le sue attenzioni erano rivolte anche al compagno della ex moglie: in un caso aveva parcheggiato la propria auto dietro il furgone dell’uomo impedendogli di andare al lavoro e in più occasioni aveva minacciato di dare fuoco al furgone.

La donna, preoccupata per la propria incolumità, ha sporto denuncia e, a seguito delle indagini, è stato emesso il provvedimento cautelare. L’uomo non potrà più comunicare con l’ex moglie, dovrà mantenere una distanza di almeno 500 metri da lei e almeno 5 chilometri dalla sua abitazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 435 volte, 1 oggi)