CUPRA MARITTIMA –  Dopo la Santa Messa pomeridiana delle ore 18 infatti il parroco Don Luigino Scarponi ha guidato i fedeli, adulti, bambini e giovani, fra i vari “focarò” che sono stati accesi in particolare nel tratto del lungomare nord, come ad esempio alla foce del torrente Sant’Egidio e all’altezza del “Bar Flammini”, dove è stato anche offerto dagli organizzatori un piccolo ristoro.

Il parroco ha spiegato ai presenti il valore e il significato dell’accensione dei falò. La tradizione sembra quindi resistere nel corso degli anni, catturando l’attenzione dei cittadini che desiderano condividere questi momenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 209 volte, 1 oggi)