MONTEPRANDONE – Un altro scivolone, il quinto della stagione, e sempre in casa. Stavolta al Colle Gioioso passa l’Obros Capua. Monteprandone regge un tempo, il primo, poi si arrende a un avversario più forte. I nomi, l’esperienza: i celesti nulla hanno potuto contro lo strapotere degli ospiti. Trenta minuti alla pari, con Makarevic (11 gol) e Bolla (4) mattatori. Poi per i ragazzi di coach Vultaggio una seconda frazione di gioco a rincorrere. Finisce 32-25 per l’Obros, adesso al secondo posto. Prossima tappa per l’Handball, che invece è terzultima, sabato 8 dicembre a Roma contro la Virtus.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 241 volte, 1 oggi)