SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Il confine sottile della precarietà”, è questo il titolo del forum in programma per venerdì e sabato all’Università Politecnica delle Marche in via Mare 220, nell’ambito del 19° Premio del Documentario «Libero Bizzarri».

Il forum sarà un momento di riflessione alta, sia per il livello dei partecipanti sia per le «testimonianze» sull’attuale contesto sociale e generazionale.Non raccontare soltanto l’attualità, ma anche desideri e proposte per l’avvenire, partendo da ciò che manca nella società attuale a causa dell’odierna crisi e dei ritardi culturali. Una iniziativa questa attraverso cui la Fondazione Bizzarri vuole coinvolgere il territorio ( giovani, studenti, docenti e istituzioni ).

Venerdì alle ore 15:30 il primo incontro. Interverrano l’assessore comunale alle Politiche sociali e culturali Margherita Sorge, l’assessore regionale ad Attività produttive e innovazione Sara Giannini, il preside della Facoltà di Economia dell’Università Politecnica, prof. Gianluca Gregori e il prof. Carlo Carboni, sociologo/docente nella stessa Università, la prof.ssa Gioia Di Cristofaro Longo, antropologa culturale e docente presso la Sapienza di Roma, Gianna Prapotnich dell’Ufficio scolastico regionale, Alfredo Mazzocchi dirigente dell’Istituto Linguistico e Biologico Mazzocchi di Ascoli ed infine Claudio Grassini, consigliere comunale presso il comune di Ancona.

Le testimonianze saranno a cura di: Nicola Chiodi, studente e membro dell’Associazione Op:um, Leonardo Archini, studente/coordinatore dell’Associazione Robin Hood di San Benedetto, Maria Brandozzi dell’Associazione Culturale Giovane Europa, Federico Paci e Sergio Capoferri musicisti. Al termine del forum avverrà la proiezione di due film: «Come volgio che sia il mio futuro?» di Maurizio Zaccaro (2012, 60 minuti) e «Italy: love it, or leave it» di Gustav Hofer e Luca Ragazzi (2011, 75 minuti).

Sabato mattina alle ore 9:30 prenderanno la parola oltre ai sopracitati Prapotnich, Mazzocchi e Grassini anche Marco Bellardi, consulente della Regione Marche sull’iniziativa Adriatico-Ionico, l’architetto Enzo Eusebi, Lucia Pietroni dell’Università di Camerino, Gualtiero De Santi dell’Università di Urbino e anche direttore artistico del Premio Bizzarri, Gino Sabatini presidente Cna Ascoli Piceno, Mario Picchio, presidente Roland Europe.

Le testimonianze saranno del sociologo Claudio Cippitelli, del prof. Nunzio Marcelli e del medico Carmine Di Giusto.

Infine Venerdì alle ore 18 presso Palazzo Piacentini verrà proiettato l’ultimo documentario in concorso (sezione Confini Mobili): “The economics of happiness” di S. Gorelick, H. Norberg-Hodge, J. Page, sull’auspicata transizione da un’economia globalizzata a quella locale. In serata invece, a partire dalle ore 21:30 e sempre presso il Palazzo Piacentini, ci sarà uno speciale omaggio alla poetezza Amelia Rosselli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 139 volte, 1 oggi)