Porto d’Ascoli-Centoprandonese 1-0

PORTO D’ASCOLI: Piunti, Leopardi (56’ Cipolloni), Mercatili (62’ Mannocchi), Angelini, Capretti, Virgili, Di Girolamo (67’ Valori), Troiani (79’ Alfonsi), Pelliccioni, Di Lorenzo (62’ Carosi) Belardinelli.

A disposizione: Capriotti D, Oddi. Allenatore: Filippini

CENTOPRANDONESE: Paparini, Capriotti A, Illuminati (75’ Compagnoni), Gabrielli, Pallottini, De Santis (46’ Faini), Cieli, Testa (46’ Menzietti), Lulu’ Gabo (73’ Clementi), Cavazzini, Scipioni (46’ Neroni).

A disposizione: Pacioni, Corradetti. Allenatore: Capecci.

ARBITRO: Tantaoui di Ascoli Piceno.

MARCATORE: 55’ Leopardi.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Porto d’Ascoli batte la Centoprandonese anche in Coppa Marche. Mattatore della serata Leopardi che su calcio piazzato affonda Paparini senza diritto di replica. Ancora quattro i legni colpiti dalla compagine di mister Filippini dopo i due di sabato scorso.

Non è la classica gara di Coppa. La Centoprandonese vuole riscattare l’esordio di campionato perso 4-0 proprio contro i biancocelesti che a loro volta non intendono lasciare la vittoria ai rivali. Così, dopo aver studiato il match, sono i locali a prendere l’iniziativa: tocco di Belardinelli per Di Girolamo che dalla sinistra manda di poco alto.

Al 16’ parabola tesa di Pelliccioni che scuote la traversa. Gli ospiti al 25’ su angolo di Capriotti A, trovano un Piunti versione “Superman” che sventa la testata di Cavazzini. Scocca la mezz’ora, dal limite Di Girolamo trova i pugni di Paparini. Di Lorenzo su punizione al 35’, un rasoterra che si schianta sul primo palo.

Nella ripresa al 50’ brivido per i locali che sbrogliano in area un tiro del neo entrato Neroni. Al 54’ conclusione di Pelliccioni, la palla si stampa nuovamente sul palo. E al 55’ il Porto d’Ascoli passa in vantaggio: Leopardi, su calcio piazzato, lancia una fiondata dove Paparini non arriva. Troiani al 64’ cerca il raddoppio ma la sua bordata colpisce la traversa.

La Centoprandonese si fa notare al 70’ con Cieli, pedalata lungo la corsia di destra, serve in mezzo Cavazzini il quale spedisce al lato la possibile rete dell’ex. Nel finale prima è il giovane Valori a mettere in pericolo Paparini poi è Cavazzini su punizione a dare l’illusione del gol.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 380 volte, 1 oggi)