SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si interrompe sul campo il sogno di una comunque grande Samb verso il meritato ripescaggio in 2a Divisione. La squadra di Palladini (giunta al 32° risultato utile consecutivo o meglio dire vista l’inutilità di questo ultimo pareggio, non perde da 32 partite) pareggia 1-1 in rimonta nel finale ed in 8 vs 10 contro il Legnago Salus in una gara condizionata dalla disastrosa terna arbitrale e persa poi solamente ai rigori per 3-4 (il risultato dei soli tiri dal dischetto senza contare l’1-1 dei 90′ regolamentari). Oltre al bravo ma anche fortunato Legnago si qualifica a sorpresa per le semifinali (in campo neutro) anche il San Donà Jesolo (finalista perdente della Coppa Italia) che all’esordio in questi Play Off, l’ha spuntata anch’esso ai rigori in casa dell’Arezzo dopo lo 0-0 dei 90’regolamentari. Nel posticipo serale invece rispetta il pronostico il Cosenza che si qualifica battendo (grazie ad un rigore trasformato da Mosciaro) di misura la Lavagnese. Era già in semifinale invece il Sant’Antonio Abate vincitore della Coppa Italia. Domani i sorteggi delle 2 gare della 5a Fase. Per quanto riguarda lo scudetto Dilettanti il Venezia ieri si è laureato Campione d’Italia 2012 battendo per 3-2 in rimonta il Teramo, succedendo così al Cuneo che aveva vinto l’edizione 2011. Nessuna sorpresa nel ritorno dello spareggio play out del Girone F dove la Santegidiese perde (3-2) in rimonta (giallorossi vincevano 1-2 alla fine del 1° tempo) anche la gara di ritorno di Città Sant’Angelo dopo l’1-3 subito all’andata tornando in Eccellenza (Abruzzo) dopo 6 stagioni consecutive di serie D. Festeggia invece la Renato Curi Angolana che è salva. Nelle sfide Play Out degli altri gironi da segnalare la retrocessione del Ravenna (che nel 2008 era in Serie B) che ha perso in casa la gara di ritorno per 2-3 con la Virtus Pavullese.

Riepilogo risultati nel dettaglio delle 9 finali Play Off dei rispettivi Gironi di Serie D (2a Fase):
Girone A: Santhià -Lavagnese 0-4; Girone B: Ponte San Pietro Isola- Olginatese 1-0; Girone C: Delta Porto Tolle-Legnago Salus 1-2 (4′ França , 51′ Marangon [D.P.T.], 93′ Correzzola ); Girone D: Mezzolara-Este 0-2 ; Girone E: Atletico Arezzo -Castel Rigone 3-2 ; Girone F: Samb-Ancona 1905 1-0 (12′ Carteri); Girone G: Città di Marino-Pomigliano 1-2 D.T.S. ; Girone H:Sarnese-Casertana 2-0 ; Girone I: Nuova Cosenza-Messina 3-0.
D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari
Le 9 squadre qualificate sono approdate alla 3a Fase dei Play Off Nazionali unitamente alla migliore semifinalista perdente della Coppa Italia di Serie D (Bogliasco d’Albertis).

PLAY OFF NAZIONALI SERIE D:
RISULTATI PLAY OFF NAZIONALI 3A FASE di domenica 20 maggio :
Girone 1: Ponte San Pietro Isola – Legnago Salus 0-1 (24’Franca)
Girone 2: Sambenedettese- Este 1-0 (73′ Napolano)
Girone 3: Atletico Arezzo-Bogliasco d’Albertis 2-0
Girone 4: Sarnese –Lavagnese 1-1 D.T.R. e 5-6 D.C.R.
Girone 5: Nuova Cosenza – Pomigliano 3-0
D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari DCR= Dopo Calci Rigore
Le cinque squadre qualificate (Legnago Salus, Samb, Atletico Arezzo, Lavagnese e Nuova Cosenza) dopo questi confronti (in gara unica e ad eliminazione diretta), unitamente alla finalista perdente della Coppa Italia di Serie D (San Donà Jesolo), hanno acquisito il diritto a disputare il turno successivo: 4a Fase (sempre in gara unica e ad eliminazione diretta).

Risultati 4a Fase dei Play Off Nazionali di Serie D del 27 maggio 2012

Girone 1: Sambenedettese – Legnago Salus 1-1 D.T.R. e 4-5 D.C.R. Sequenza rigori: Di Vicino (S) gol, Segato (L.S.) gol, Voinea (S) parato, Guardigli (L.S.) gol, Pazzi (S) gol, Acka (L.S.) fuori, Napolano (S) traversa, Zerbato (L.S.) gol, Mengo (S) gol, Baggio (L.S.) gol.
Girone 2: Atletco Arezzo– Sandonà Jesolo 0-0 D.T.R. e 3-4 D.C.R.
Girone 3: Nuova Cosenza-Lavagnese (posticipo serale) 1-0 (34′ Mosciaro su rigore)
D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari DCR= Dopo Calci Rigore

Classifica Teste di serie: E’ rimasta solo il Cosenza
1°: SAMBENEDETTESE (eliminata)
2°: SARNESE 1926 (eliminata)
3°: ATLETICO AREZZO (eliminato)
4° PONTE S.P. ISOLA (eliminato)
5°: NUOVA COSENZA

Le tre qualificate (Nuova Cosenza, Legnago Salus e San Donà Jesolo) più la squadra vincitrice della Coppa Italia (Sant’Antonio Abate) sono le quattro squadre ammesse alle semifinali (in gara unica ed in campo neutro): 5a fase.

Programma Semifinali (5a Fase) in campo neutro di domenica 3 giugno alle ore 16:
a Belluno: Legnago Salus-San Donà Jesolo
a Matera: Nuova Cosenza-Sant’Antonio Abate

Il 10 giugno 2012 in gara unica sarà disputata la finale (6a ed ultima fase), in campo neutro. In caso di parità di punteggio al termine dei due tempi di gioco, si procederà direttamente alla esecuzione dei calci di rigore e questo vale non solo per la finale ma anche per tutte le partite ad eliminazione diretta precedenti .

Statistiche Legnago Salus:
Vittorie: 16 nella Regolar Season +3 nei Play Off= 19
Pareggi:14 +1
Sconfitte:4
Gol fatti:46 (21+2 in casa e 25 +4 fuori) nella Regolar Season +6 nei Play Off= 52 con 13 diversi marcatori: Acka (1), Roberto Baggio (1), Bedoni (2), Correzzola (7+3), De Col (2), Ferretti (3-Poi passato al Marano), Franca (4+3), Friggi (2), Guardigli (2), Pigaiani (2), Segato (9), Valente (5), Zerbato (5). Ai 13 diversi marcatori biancazzurri va aggiunta l’autorete di Pallara (Pordenone).
Gol subiti:24 (12+1 in casa e 12 +2 fuori) nella Regolar Season +3 nei Play Off = 27
Differenza Reti:+22 nella Regolar Season + 3 nei Play Off = +25 (46+6 -24+3)
Capocannoniere: Correzzola con 10 reti (7 nella Regolar Season e 3 nei Play Off).
Punti interni: 29 nella Regolar Season +3 nei Play Off = 32 (su 17 + una nei Play Off gare casalinghe) 7 + 1 successi, 8 pareggi e 2 ko.
Punti esterni:33 nella Regolar Season + 7 nei Play Off = 40 (su 17 nella Regolar Season + 3 nei Play Off gare in trasferta): 9 + 2 successi, 6 +1 pareggi e 2 ko .
Media inglese: -6 nella Regolar Season conclusiva e +4 nelle 3 gare Play Off giocate e vinte finora= -2.

STATISTICHE CONCLUSIVE SAMB:
Vittorie: 20 nella Regolar Season + 3 nei Play Off = 23 (con Ancona 1905, Riccione, Atessa Val di Sangro, Santegidiese, Real Rimini, San Nicolò, Miglianico, Olympia Agnonese, Luco Canistro, Recanatese, Atletico Trivento, Vis Pesaro , di nuovo come all’andata con l’Ancona 1905, Riccione, Santegidiese, Real Rimini, Miglianico, Olympia Agnonese, Luco Canistro e Recanatese + quelle con Isernia , Ancona 1905 ed Este ai Play Off).
Pareggi: 12 +1 (con Atletico Trivento , Vis Pesaro , Renato Curi Angolana, Civitanovese, Jesina, Teramo e di nuovo con Renato Curi Angolana e Civitanovese, poi con Isernia, Atessa Val di Sangro, di nuovo con Jesina e poi con San Nicolò + quello col Legnago Salus ai Play Off) .
Sconfitte: 2 (Isernia e Teramo).
Gol fatti: 57 nella Regolar Season +5 ai Play Off = 61 (31 nella Regolar Season +5 ai play off in casa e 26 in trasferta) con 13 (12+1) diversi marcatori : Carpani [3], Carteri [1- ai Play Off], Cremona [1-poi passato alla Santegidiese], Di Vicino [9 +2], Donzelli [1], Marini [2], Mengo [3], Napolano [11+2], Oretti [2], Pazzi [13], Gabriele Puglia [4], Storani [1-non fa più parte della rosa] e Voinea [7] .
Gol subiti: 31 nella Regolar Season +2 ai Play Off = 33 (15 +2 in casa e 16 in trasferta).
Differenza reti: +26 +3= +29 (57+5-31+2).
Capocannonieri: Christian Pazzi (tutti i suoi gol sono stati segnati nella Regolar Season) e Giordano Napolano (11 nella Regolar Season +2 nei Play Off. Già con gli 11 gol della stagione regolare aveva superato il suo record personale di segnature in un campionato che era di 10) con 13 reti (stesso numero di gol del capocannoniere rossoblu della scorsa stagione: Covelli) a testa.
Punti interni: 37 nella Regolar Season +10 nei Play Off= 46 (su 17+4 ai Play Off gare casalinghe) : 10 +3 successi, 6 +1 pareggi ed un ko.
Punti esterni: 36 (su 17 gare in trasferta): 10 successi, 6 pareggi ed un ko.
Notare come la Samb abbia totalizzato nella Regolar Season lo stesso identico score (di punti, vittorie, pareggi e sconfitte) in casa ed in trasferta.
Espulsioni (di giocatori): 9 + 4 nei Play Off = 13 (Cuccù [una nei Play Off], D’Agostino, Di Vicino, Donzelli, Mengo [2], Napolano [2], Nicolosi [una nella Regolar Season + una nei Play Off], Pazzi [una nella Regolar Season + una nei Play Off] e Puglia [una nei Play Off]) .
Ammonizioni: 87 nella Regolar Season + 11 nei Play Off = 98.
Media inglese:+4 dopo la Regolar Season -2 dopo i Play Off = +2.

RIEPILOGO PLAY OFF e PLAY OUT GIRONE F:

Semifinali Play Off in gara unica,domenica 13 maggio: Samb-Isernia 2-1 (57’Napolano, 62’autorete di Carteri [I], 73′ Di Vicino) ed Ancona 1905-Civitanovese 4-3 (3′Genchi, 5′ Spinaci [C] su rigore, 25′ Ghetti [C], 35′ Kostadinovic, 42′Ambrosini, 57′ Buonaventura [C], 87’Genchi su rigore).
Finale mercoledì 16 maggio : Samb-Ancona 1905 1-0 (12′ Carteri)
Sambè approdata ai Play Off Nazionali di Serie D (vinti la scorsa stagione dal Rimini).
ALBO D’ORO PLAY OFF SERIE D GIRONE F:
2002/03: Tolentino ; 2003/04: Sangiustese ; 2004/05:Orvietana ; 2005/06:Celano Marsica ; 2006/07:Fano ; 2007/08:Renato Curi Angolana ; 2008/09:Fano ; 2009/10: Santegidiese ; 2010/11:Rimini; 2011/12: Samb.

Play Out Girone F andata domenica 20 maggio ore 16: Santegidiese-Renato Curi Angolana 1-3 (3′ Parmigiani, 13′ Marrone, 33′ Ragatzu [S], 87’Isotti). Ritorno il 27 maggio a Città Sant’Angelo: Renato Curi Angolana-Santegidiese 3-2 (25’Iommarini [S], 36′ Isotti , 40′ D’Ippolito [S], 60′ Forlano , 91’Isotti).
Santegidiese retrocede in Eccellenza.

PLAY OUT SERIE D:
Risultati Play out Serie D Andata (20 maggio) e Ritorno (27 maggio):
Girone A: Non si disputano ; Girone B: Carpendolo-Darfo Boario 2-1 ed 1-1 e Colognese-Seregno 0-0 e 0-1; Girone C: Montecchio Maggiore-San Giorgio 3-2 e 2-4 e Sarego-Sanvitese 0-1 ed 1-0 ; Girone D:Virtus Pavullese-Ravenna 2-2 e 3-2; Girone E: Pontevecchio-Orvietana 1-1 e 4-3 ; Girone F: Santegidiese-Renato Curi Angolana 1-3 e 2-3; Girone G:Cynthia-Palestrina Itop 0-1 ed 1-0 e Progetto Sant’Elia-Monterotondo 2-1 e 0-0 ; Girone H: Real Nocera Superiore-Grottaglie 2-1 ed 1-2; Girone I: Nissa-Acri 2-0 e 0-1 e Marsala-Acireale 0-0 e 0-0.
Dunque retrocedono dopo Play Out: Darfo Boario e Colognese (nel Girone B), Montecchio Maggiore e MM Sarego (nel Girone C), Ravenna (nel Girone D), Orvietana (nel Girone E), Santegidiese (nel Girone F), Cynthia e Monterotondo (nel Girone G), Real Nocera Superiore (nel Girone H), Acri e Marsala (nel Girone I).

SQUADRE RETROCESSE (IN ECCELLENZA) DIRETTAMENTE NEI 9 GIRONI DI SERIE D:
Le squadre di Serie D retrocesse direttamente in Eccellenza dopo la stagione regolare sono: Lascaris, Cantù San Paolo ed Albese (nel Girone A, a 19 squadre in quanto l’Aquanera Comollo Novi è stata esclusa per irregolarità in fase di ammissione al campionato. In questo Girone non si disputano Play Out), Gallaratese e Fiorenzuola (nel Girone B), I.S.M. Gradisca e Città di Concordia (nel Girone C) , Sestese, Pelli Santa Croce e Villafranca (nel Girone D), Sansovino, Group Città di Castello e Zagarolo (nel Girone E), Real Rimini, Luco Canistro e Miglianico (nel Girone F), Atletico Boville e Bacoli Sibilla Flegrea (nel Girone G), Gaeta , Angelo Cristofaro e Viribus Unitis [dopo spareggio perso 1-2 col Real Nocera Superiore che ha poi disputato i Play Out contro il Grottaglie] (nel Girone H), Cittanova Interpiana e Valle Grecanica (nel Girone I).

COPPA ITALIA DI SERIE D:
Finale del 2 maggio (si doveva giocare il 25 aprile) a Civitanova: Sandonà Jesolo-Sant’Antonio Abate 1-2.
Il Sant’Antonio Abate ha vinto la Coppa Italia di Serie D 2011/12 ed è ammesso da regolamento direttamente alle semifinali dei Play Off Nazionali di Serie D (vinti la scorsa stagione dal Rimini) i quali se vinti potrebbero dare un’altra promozione attraverso eventuale ripescaggio in Seconda Divisione Lega Pro.
ALBO D’ORO COPPA ITALIA DI SERIE D (da non confondere con la Coppa Italia Dilettanti):
1999/00: Castrense ; 2000/01: Todi; 2001/02: Pievigina; 2002/03:Sansovino;
2003/04:Juve Stabia (oggi in Serie B); 2004/05:U.S.O. Calcio; 2005/06:Sorrento;
2006/07:San Felice Normanna ; 2007/08: Como ; 2008/09:Sapri ; 2009/10: Matera; 2010/11: Perugia; 2011/12: Sant’Antonio Abate.

Ecco il quadro Nazionale aggiornato e definitivo di tutte le squadre che hanno vinto i propri campionati regionali d’Eccellenza e sono dunque approdate in Serie D:
Abruzzo : Amiternina
Basilicata: Atletico Potenza
Calabria:Montalto Uffugo
Campania: Savoia (Nel Girone A) ed Agropoli (Nel Girone B )
Emilia Romagna: Formigine (Girone A) e Castenaso Villanova Emilia (dopo spareggio vinto per 2-0 col Misano, nel Girone B)
Friuli Venezia Giulia: Kras Repen
Lazio: Ostiamare (Girone A) e San Cesareo (Girone B)
Liguria: Sestri Levante
Lombardia (unica regione che ha tre gironi d’Eccellenza): Nuova Pro sesto (Girone A), Caravaggio (Girone B) e Sant’Angelo (Girone C)
Marche: Maceratese
Molise: Termoli
Piemonte e Valle D’Aosta (unica regione che non ha un proprio girone d’Eccellenza): Verbania (Girone A) e Bra (Girone B)
Puglia: Liberty Monopoli
Sardegna: Sassari Torres
Sicilia: Ribera (Girone A ) e Ragusa (Girone B)
Toscana: Lucca 2011 [ex Lucchese ] (Girone A) e Fiesolecaldine (Girone B).
Trentino Alto Adige: Fersina Perginese
Umbria:Bastia
Veneto: Trissino (Girone A) e Clodiense (Girone B).
A queste squadre nei rispettivi Gironi di Serie D dove verranno inserite si aggiungeranno le sette vincitrici dei play off nazionali d’Eccellenza ed il Bisceglie (Puglia) vincitore della Coppa Italia Dilettanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.210 volte, 1 oggi)