TABELLINO: Fabi Shoes Montegranaro- Canadian Solar Bologna: 74-80.

FABI SHOES MONTEGRANARO: Karl 18 (0/2,-), Piunti ne, Perini ne, Antonutti (0/2,0/1), Nicevic 2 (1/3, -), Zoroski 6 (2/5,0/7), Di Bella 11 (0/1,-), Mazzola (0/1,-), McNeal 10 (3/11,1/3), Brunner 16 (6/12,-), Ivanov 11 (5/8,0/1). All.: Giorgio Valli.

CANADIAN SOLAR BOLOGNA: Mc Intyre 13 (2/6,0/3), Koponen 18 (5/7,2/3), Vitali (0/1,-), Poeta 12 (2/3,2/3), Gigli 10 (5/6,-), Sanikidze 14 (2/4,2/4), Martinoni 2 (1/2,-), Gailius 2(1/1,0/2), Canelo ne, Quaglia ne, Person ne, Douglas 9 (4/10,-). All: Alessandro Finelli

Arbitri: Mattioli Gianluca, Barni Massimiliano, Weidmann Luca.

Note: Parziali 16-31; 21-12 (37-43); 20-15 (57-58); 17-22 (74-80). Tiri da due Montegranaro 20/54, Bologna 22/40; Tiri da tre Montegranaro 5/20, Bologna 6/15; Tiri liberi Montegranaro 19/23, Bologna 18/24; Assist Montegranaro 12, Bologna 17; Stoppate Montegranaro 2, Bologna 4; Schiacciate Montegranaro 1, Bologna 2.

Usciti per 5 falli: –

SPETTATORI: 4115

ANCONA – Un inizio negativo per la Fabi Shoes. Non trova il canestro nonostante esegua degli schemi ben precisi, provati in settimana insieme al nuovo coach. Giorgio Valli è entrato a far parte della famiglia Sutor dopo l’esonero di martedì scorso di Drucker.

Bologna detta le regole del gioco e approfitta dello spaesamento gialloblu raggiungendo il massimo vantaggio del +19 grazie al cecchino McIntyre, alla sua ultima gara in maglia bianconera. L’americano, dopo il fallo subito da McNeal dall’arco fa 3/3 dalla lunetta. La Sutor prova a colmare il divario ma la Virtus dell’ex Finelli continua a colpire e chiude il quarto 16-31.

La tripla di Karl apre il secondo periodo. C’è equilibrio tra le due squadre. La distanza dai bolognesi sembra ancora incolmabile (+10) 25-35 al 15′. A due minuti dalla pausa lunga siamo ancora 31-41. Il fallo tecnico fischiato a Sanikidze fa vacillare Bologna e la Fabi ne approfitta. La precisione di Di Bella e Karl dalla lunetta e il canestro di Brunner riportano il gap a -6 (37-43).

Al ritorno dagli spogliatoi, Ivanov e Brunner mettono la pezza ma è di nuovo Karl dalla lunga distanza a far scaldare il numeroso pubblico del Palarossini per l’agognato pareggio (44-44). A spegnere gli animi dei gialloblu ci pensa subito Poeta che con due triple di fila riporta il vantaggio in casa Virtus. Risponde Ivanov ed è di nuovo parità, si continua sul filo dell’equilibrio. Il capitano Di Bella firma l’azione da tre punti che sigla il primo sorpasso (57-54) subito fermato dal canestro dell’MVP Sanikidze che mette fine al periodo per 57-58.

La partita continua con un botta e risposta che mostra tutta la voglia di vincere delle due squadre, entrambe molto determinate. A un minuto dalla fine sul 74-74, un fallo non fischiato alla Fabi spezza l’equilibrio, l’ago della bilancia premia la squadra più concentrata. E’ il finlandese Koponen a mettere a segno i due canestri decisivi per la vittoria del 74-80.

Grande dispiacere in casa Sutor per la quinta sconfitta consecutiva. Anche se i due punti non sono arrivati, la prova contro Bologna ha riportato un po’ di serenità nell’ambiente gialloblu, c’è ancora molto da lavorare ma i ragazzi scesi in campo stavolta hanno dimostrato di avere  un carattere ed una grinta finora inespressi. Il pubblico ha apprezzato e risposto in maniera positiva tornando ad essere il sesto uomo in campo.

Per la Fabi la partita di domenica prossima sarà un test importante da non sbagliare, ad attenderla in trasferta la neo promossa in sere A e pari in classifica Novipiù Casale Monferrato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 188 volte, 1 oggi)