SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Verso Bruxelles. Cambiano i governi ma la lotta degli imprenditori turistici balneari italiani e sambenedettesi è sempre rivolta all’Unione Europea e all’ormai famosa “Direttiva Bolkestein”.

Così una delegazione di rappresentanti dell’Itb partiranno alla volta della capitale belga insieme ad altri imprenditori di altre associazioni. Appuntamento è per sabato 19 a Viareggio, dove si radunerà una carovana di camper che domenica alle 5 partirà alla volta di Strasburgo. Lodevole le iniziative dei colleghi della Toscana, davvero in forte mobilitazione. La carovana arriverà a Bruxelles il giorno 21, quando gli imprenditori turistici saranno ascoltati dai referenti europei.

A far parte della comitiva dell’Itb, oltre al presidente Giuseppe Ricci, Gregorio Capriotti, Sandro Giacomozzi, Gaetano Napoli, ai quali si uniranno, appunto, rappresentanti di tutte le imprese turistiche balneari italiane.

La “spedizione” avrà risonanza mediatica a livello nazionale grazie agli inviati della televisione La7 e del quotidiano Sole24Ore.
Ritorno a San Benedetto sarà il 23 novembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 150 volte, 1 oggi)