CUPRA MARITTIMA – Al via il primo corso di italiano per turisti che strizza l’occhio all’ecologia. Si tratta di “GreenItalian”, un progetto che vuole unire cultura, territorio, turismo e natura per coinvolgere i turisti stranieri affascinati dalla lingua e dalla cultura italiana alla scoperta di una regione come quella delle Marche e di un territorio come quello del Piceno troppo spesso sottovalutati.

Il motto è “Study italian, go green, visit le Marche!” e grazie al patrocinio del Comune di Grottammare e del Comune di Cupra Marittima, “GreenItalian” esordisce questa stagione estiva con l’ambizione, nei prossimi anni, di attirare il turista straniero sulla nostra costa e nel nostro entroterra anche nei mesi di bassa stagione.

Attraverso un portale disponibile in 5 lingue, l’Associazione Culturale Strade e Radici, ideatrice del progetto, promuove il patrimonio artistico culturale, naturalistico ed enogastronomico marchigiano, grazie anche alla collaborazione di alcune strutture turistiche alberghiere locali e alle associazioni per la promozione del territorio.

I programmi GreenItalian, di vari livelli e per diversi tipi di destinatari (studenti, adulti, famiglie con bambini e professionisti), sono studiati per avvicinarsi alla lingua italiana partendo dal territorio, dalle tradizioni locali e dalla scoperta della natura che ci circonda, trasformando le lezioni in vere e proprie esperienze di vita. Ecco allora che si svolgeranno visite e degustazioni delle cantine, e ancora il pescaturismo, oppure i corsi di iniziazione alla vela, le escursioni presso i più importanti centri storici e le attrazioni turistiche locali, i laboratori di artigianato locale, i corsi di cucina italiana, e tante altre stimolanti attività.

La novità è dunque che l’apprendimento della lingua italiana parte da un principio comune a tutte le culture del mondo, ovvero il rispetto per l’ambiente e per il mondo in cui viviamo, valorizzando le nostre tradizioni in un’ottica interculturale ed ecosostenibile. Per informazioni ed iscrizioni è possibile visitare il sito www.greenitalian.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 292 volte, 1 oggi)