SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb torna a bussare alla porta del Comune di San Benedetto. La “chiave” per aprire l’ingresso della politica cittadina si chiama energia alternativa, ovvero fotovoltaico. Nell’incontro che si è svolto stamane, 22 giugno, tra il presidente Pignotti, il dirigente Bartolomei, l’imprenditore Renato Troiani della Troiani&Ciarrocchi, e, per la parte amministrativa, il sindaco Gaspari, l’assessore all’Ambiente ed Urbanistica Paolo Canducci e il presidente del Consiglio Comunale Marco Calvaresi, si è tornato a discutere del mega-progetto di installazione di pannelli fotovoltaici per una potenza di 3 Mega.

Del progetto, consegnato all’amministrazione comunale, si era parlato anche dei mesi scorsi: non si tratta soltanto della copertura dello stadio ma anche quella di alcune strutture comunali. Si produrrebbe così energia “pulita” in grandi quantità. Nelle intenzioni della Samb una parte del ricavato della vendita di energia dovrebbe servire per autofinanziare il club.

Nell’incontro si è parlato anche della gestione del campo Rodi, attualmente gestito dalla Mariner. Dei due argomenti, probabilmente, se ne riparlerà prossimamente.

C’è anche la questione del nuovo consiglio di amministrazione: la Samb vorrebbe la partecipazione di un rappresentante dell’Amministrazione Comunale. Come già anticipato durante una diretta web YouRiviera, il sindaco Gaspari non ritiene congrua una partecipazione in rappresentanza del Comune, anche se non opporrebbe veti nel caso che qualche consigliere comunale partecipasse a titolo personale.

SPONSOR La Samb sta cercando lo sponsor per la prossima stagione. Probabilmente si riuscirà a formalizzare un accordo la prossima settimana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 997 volte, 1 oggi)