MARTINSICURO – Valeria Di Felice si classifica seconda al Premio Letterario Internazionale Europa promosso dall’Università della Pace della Svizzera Italiana di Lugano. La scrittrice di Martinsicuro, presidente dell’associazione culturale Martinbook e fondatrice della Di Felice Edizioni, ha partecipato al concorso insieme ad altri 1146 concorrenti, aggiudicandosi il secondo posto nella sezione narrativa-saggistica con l’opera “Uomini tra realtà e immaterialità”, il saggio antropologico sui sistemi religiosi e identitari nel mondo della globalizzazione.

Alla cerimonia di premiazione, tenutasi a Lugano lo scorso 8 maggio, erano presenti personalità di rilievo internazionale, tra cui il candidato al premio Nobel 2011 per la Letteratura Dato Magradze, già ministro della Cultura della Repubblica della Georgia.

Il Premio Letterario, che gode dell’adesione personale di S.S. Benedetto XVI e del Governatore della Regione Lombardia Roberto Formigoni, ha anche il patrocino del Parlamento Europeo, delle Regioni Abruzzo e Puglia e di altre 17 istituzioni nazionali ed internazionali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 333 volte, 1 oggi)