ASCOLI PICENO  – Mercoledì 10 Novembre Don Luigi Ciotti, fondatore e presidente di Libera, l’associazionedi lotta alle mafie,  sarà ad Ascoli Piceno per incontrare il coordinamento provinciale di Libera e la cittadinanza in un incontro aperto dal titolo “Niente Paura” dalle 18,30 presso le sale della comunità della Parrocchia dei S.S. Simone e Giuda.

Seguirà la prima  Festa provinciale con musica dal vivo dei Fujico Mon Amour e stands gastronomici: è importante che tutti i cittadini partecipino perché Libera si batte da sempre per costruire giustizia sui territori, chiedendo impegno e corresponsabilità a tutti ognuno per la sua parte.

L’arrivo di Don Ciotti, spiegano dall’associazone,  è un momento importante per il coordinamento provinciale di Libera ma soprattutto per tutta la nostra comunità, per i nostri soci e per le associazioni che collaborano con Libera: l’Agesci, l’Azione Cattolica, l’Equo solidale, la Cgil ma anche realtà prettamente locali come le associazioni culturali Blob e Babazuf. In questo periodo di grande difficoltà economica, sociale e morale per il nostro territorio, le parole di Don Ciotti possono portare speranza e sicuramente indicare la via per costruire democrazia e legalità.

“Oltre ad essere una grande emozione, credo che ascoltare le parole di Don ciotti possa davvero aiutarci – dice la referente Provinciale di Libera Paola Senesi –“le mafie non hanno colore e non hanno una ubicazione geografica, per questo non possiamo pensare di vivere in una isola felice. Ognuno di noi può dare qualcosa per costruire legalità: l’invito è per tutti i nostri concittadini: è ora di partecipare ed impegnarsi ad entrare nella storia e nel fare Politica: non solo delegando gli amministratori a fare scelte per le comunità, ma impegnandoci tutti a costruire il bene comune nel proprio piccolo e su questo impegno vogliamo porre le basi del futuro nostro e dei nostri figli”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 174 volte, 1 oggi)