CUPRA MARITTIMA – Il primo ciclo della rassegna “Conoscerci per incontrarci”, organizzata dall’assessorato alle Politiche Sociali Anna Maria Cerolini, dall’Associazione Gotarà e dalla Consulta Giovanile, si sta avviando verso la conclusione. Durante la mattinata di sabato 9 ottobre si è svolta la presentazione del libro del giornalista Fabio Gheda “Nel mare ci sono i coccodrilli”, che racconta la storia del giovanissimo Enaiatollah Akbari e della sua odissea per arrivare in Italia. Enaiatollah infatti è un ragazzino afghano, oggi ventunenne, che è arrivato nel nostro paese dopo un disperato viaggio attraverso l’Iran, la Turchia e la Grecia.

Purtroppo non è riuscito ad essere presente sabato a Cupra, ma a raccontare ugualmente le sofferenze vissute da chi cerca di emigrare dall’Afghanistan con la speranza di condurre un giorno una vita dignitosa sono stati altri due ragazzi, Imran Khan e Zakarya Mirzai. Hanno assistito, intervendo al dibattito con molte domande, anche alcuni alunni dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Cupra Marittima, una classe delle medie di Massignano ed una classe dell’istituto Professionale “Ceci”.

Ora l’ultimo appuntamento è per sabato 16 ottobre con la rappresentazione teatrale “Lampedusa”. Presso il Cinema Margherita alle ore 16.30 tutti sono invitati ad assistere allo spettacolo di Triboulet portato in scena dalla compagnia “Stabile degli Stracci” di Roma per la regia di Maria Adele Giommarini. Il testo, del 2009, già rappresentato a Roma e premiato nell’ambito della rassegna del Teatro delle Muse è stato rivisitato e arricchito nella parte filmica. È la storia di un viaggio che diviene viaggio interiore, “Lampedusa” pone a confronto Giulia, una ragazza romana dei nostri giorni in viaggio verso l’isola per una vacanza, ed Alì che insegue il miraggio di una vita diversa. Il racconto di due vite lontane, quelle di Giulia ed Alì, i cui destini, finiranno per incontrarsi. Sul palco Alessandro Fazzi, Federica Brunetti, Maria Adele Giommarini, Marco Albano, Andrea Spadoni, Martina Crescenzi e Luca Vagnoni che daranno voce ai vari personaggi, attirando lo spettatore in una “visione” per emozioni di luoghi e situazioni. L’ingresso è gratuito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 244 volte, 1 oggi)