MONTEFIORE DELL’ASO – Dialetto e poesia nella sala del Museo Adolfo De Carolis, sabato 24 ottobre, dalle ore 17 e trenta, Ovidio Palombi presenta “Comm’eravame a tembu de caze corte”, opera in versi su ricordi, usanze e costumi tra gli anni ’30 e i ’60 dello scorso secolo.

La manifestazione, chiamata “Tra Musica e Poesia”, è stata organizzata presso il Polo Museale San Francesco dall’amministrazione comunale di Montefiore dell’Aso. Oltre alle letture tratte dal libro, la serata riserva la presenza del Gruppo Corale Montefiore, diretto da Paolo Rocchi, in occasione del 35^ anno di fondazione del Coro di cui il Ovidio Palombi è stato cofondatore e presidente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 741 volte, 1 oggi)