MARTINSICURO – «Sulla vicenda del Centro Il Grillo si sta cercando di stravolgere la realtà dei fatti e la verità di come stanno le cose. Il sindaco invece di attaccarci dovrebbe ringraziarci per aver evidenziato delle presunte irregolarità che altrimenti sarebbero state votate da tutta la maggioranza». Toni Lattanzi, portavoce del gruppo di opposizione degli ex Alleanza Nazionale, fa riferimento ai dubbi che vennero sollevati dal suo gruppo politico sulla legittimità di alcuni atti amministrativi relativi al Centro, che la maggioranza poi non portò in consiglio comunale per cautela.

E ribadisce la posizione della minoranza sull’intricata questione del Centro commerciale direzionale Il Grillo: un complesso che anche gli ex An vorrebbero vedere presto aperto, a patto che tutte le procedure vengano portate avanti attenendosi scrupolosamente al rispetto di leggi e normative in vigore.

Respingono pertanto le accuse di voler strumentalizzare politicamente la causa del Grillo: accuse che sono piovute addosso al gruppo da diversi fronti, e che sono state ribadite anche dal primo cittadino.

«Vogliamo ricordare che sul Grillo non abbiamo fatto degli attacchi sterili – prosegue – bensì abbiamo evidenziato delle irregolarità (nell’ambito della riunione della commissione consiliare del luglio scorso, ndr) di cui nessuno si era accorto fino ad allora e che poi sarebbero state votate da tutta la maggioranza. Ma i dubbi che abbiamo sollevato sono poi risultati tutti fondati, e nonostante tutto veniamo attaccati. Il sindaco e tutte le forze politiche invece dovrebbero ringraziarci per aver impedito di votare degli atti che poi sarebbero risultati illegittimi».   

Il Centro commerciale direzionale, sebbene si appresti ad aprire i primi quattro esercizi commerciali e abbia ottenuto il collaudo parziale, continua ad alimentare attriti tra le forze politiche e una scia di polemiche in città. Una struttura che nel corso degli anni ha dovuto affrontare una strada tortuosa verso la realizzazione, e sulla quale verte anche un’indagine della magistratura.

«Sul Grillo – conclude Lattanzi – abbiamo evidenziato un problema grosso e palese, pertanto non accettiamo attacchi dalla maggioranza. Cosa avremmo dovuto fare? Tacere di fronte a delle manifeste irregolarità?».

Intanto ora che è stata data l’agibilità ai primi quattro esercizi commerciali, il gruppo degli ex An ha acquisito tutta la relativa documentazione dall’ufficio Urbanistica per vagliarla attentamente e riferire poi quanto emerso attraverso una conferenza stampa già annunciata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 630 volte, 1 oggi)