SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dai miei primi conti senza tener conto dei confronti mi sembrava che alla Samb non era indispensabile vincere con la Reggiana. Perché ritenevo che agli emiliani, al Ravenna e al Padova serviva un pareggio (arrivare a 54) per evitare il pericolo Spal, la quale battendo il Pergocrema arriverebbe a 53 e non potrebbe mai raggiungerle. Non è esattamente così perchè nel complicato gioco dei confronti diretti, il Ravenna ha già la matematica certezza di raggiungere i play off mentre deve vincere se vuole aspirare al terzo posto. Ravenna-Legnano è quindi una partita alla va o la spacca, il pareggio non serve a nessuna delle due ma il Ravenna può anche perdere. Discorso completamente diverso per la Reggiana che con una sconfitta contro la Samb perderebbe quasi sicuramente i play off a vantaggio della Spal vincitrice nella gara casalinga contro il Pergocrema. La Reggiana ha quindi disperato bisogno di un punto. Punto che invece alla Samb potrebbe non bastare. La conclusione è semplice: domenica l’intera città deve stringersi intorno alla squadra per battere la Reggiana e puntare a due sfide salvezza che, a quel punto, è nelle sue possibilità. TUTTI ALLO STADIO la parola d’ordine della settimana che sta per iniziare.
Certo che, a questo punto, è oramai assodato che Sergio Spina è l’uomo della providenza, facile pronosticare che potrebbe diventare anche l’uomo del futuro.
Questi i risultati dei confronti diretti nella corsa play off:
SPAL-RAVENNA 3-1 e 0-3 / SPAL-REGGIANA 2-0 e 2-0 / SPAL-PADOVA 1-0 e 0-0 Spal p.13
RAVENNA-PADOVA 1-2 e 3-2 / RAVENNA-SPAL 1-3 e 3-0 / RAVENNA-REGGIANA 1-1 e 0-0 Ravenna p. 8
PADOVA-RAVENNA 2-1 e 2-3 / PADOVA-SPAL 0-1 e 0-0 / PADOVA-REGGIANA 0-0 e 1-0 Padova p. 7
REGGIANA-RAVENNA 1-1 e 0-0 / REGGIANA-SPAL 0-2 e 0-2 / REGGIANA-PADOVA 0-0 e 0-1 Reggiana p. 3

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.762 volte, 1 oggi)