SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quattrocentomila euro: a tanto ammonta il “tesoretto” nelle casse del Comune, che come annunciato dal sindaco Giovanni Gaspari servirà principalmente a finanziare la realizzazione del nuovo campo da rugby nel quartiere Agraria.
La somma deriva dai soldi ricevuti sotto forma di mutuo dalla Cassa Depositi e Prestiti negli anni ’80, per pagare alcuni espropri di terreni in alcune parti della città. Questi 400 mila euro, di fatto, sono una parte del mutuo che non è stata mai utilizzata dal Comune. «Si tratta di fondi che noi ora possiamo utilizzare a costo zero, perché il mutuo è già stato ammortato e le rate già pagate. La possibilità del loro utilizzo ci è stata appena segnalata da una nota della Corte dei Conti sul rendiconto economico comunale del 2006».
Dalla sede di Ancona, dunque, la magistratura contabile ha segnalato al Comune che quella somma è nelle sue piene disponibilità, e che deve essere utilizzata dall’ente, pena la restituzione allo Stato.
Il mutuo era stato contratto dal Comune per pagare degli espropri in alcune lottizzazioni private le quali, come accade del resto in molti Comuni italiani, non sono state ancora riconsegnate al Comune nelle parti pubbliche, anche se di fatto sono state realizzate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.236 volte, 1 oggi)