VERONA – Verona, una città votata al vino in questi primi giorni di aprile. Da oggi, giovedì 3 aprile fino a lunedì 7 aprile, infatti si tiene nella città veneta la 42ª edizione del Vinitaly, la più importante rassegna dell’universo enologico nazionale e internazionale.
Wine lovers e sostenibilità ambientale: una nuova alleanza” è la tematica della manifestazione di quest’anno.
Numerose le aziende del territorio piceno che partecipano alla rassegna, mostrando le migliori produzioni enologiche marchigiane e, stando ai primi commenti, riscuotendo un discreto successo.
«L’affluenza al momento è soddisfacente – ha dichiarato Ido Perozzi, presidente di Fattorie Picene, la società-consorzio che unisce alcune piccole case vinicole – abbiamo avuto diversi incontri con i buyers della grande distribuzione organizzata sia a livello nazionale che internazionale e abbiamo riscontrato apprezzamenti più che positivi che lasciano intravedere buone prospettive anche per visite future, finalizzate a chiudere contratti di vendita».
Dunque il Vinitaly come ottima occasione di promozione per le aziende del Piceno, anche perché la manifestazione è l’unica che si rivolge all’intera tipologia degli operatori del comparto: produttori, importatori, distributori, ristoratori, tecnici, giornalisti e opinion leaders. Inoltre quest’anno ospita circa 4300 espositori da oltre 30 paesi su una superficie di quasi 87 mila metri quadrati netti e 150 mila visitatori attesi di cui il 30 per cento esteri da oltre 100 paesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 890 volte, 1 oggi)