GROTTAMMARE – Il Grottammare ai piedi di Daniele Tealdi. Ad Agnone toccherà all’attaccante scuola Perugia sostituire al centro dell’attacco biancazzurro lo squalificato Andrea Bucchi, capocannoniere del Grottammare con 8 reti.
Mister Izzotti, nonostante l’assenza della sua punta di diamante, ridisegnerà la solita squadra a trazione anteriore. Questo almeno è quanto emerso nel corso della partitella in famiglia del giovedì pomeriggio fatta disputare dal tecnico biancazzurro a Controguerra, per fare abituare la sua squadra al sintetico, lo stesso tipo di terreno che Domanico e soci troveranno in Molise.
E’ probabile che sarà Cremaschini a spostarsi in mediana, alto a destra, mentre Napolano verrà dirottato alle spalle di Tealdi. Sarà infine Bolzan a piazzarsi largo, sul versante mancino.
A centrocampo spazio invece all’intoccabile coppia Traini-Polenta, mentre in difesa, accanto a Marranconi, giocherà Lopetuso. Sulle corsie esterne infine, ecco Oddi a destra e, sul lato opposto, Marcatili.
VIETATO FALLIRE Dopo l’imprevedibile serie di occasioni perse – le ultime cinque partite hanno fruttato ai biancazzurri appena 4 punti – il Grottammare ha assolutamente bisogno di una vittoria: non tanto per tentare l’aggancio alla vetta (ormai lontana 7 punti, probabilmente troppi), quanto per non rischiare di vedersi sfuggire il treno play off.
Se l’ultima vittoria risale a un mese e mezzo fa (successo di misura sulla Santegidiese; era il 20 gennaio), l‘ultima impresa corsara è storia della settimana precedente, in quel di Bojano.
PRECEDENTE INCORAGGIANTE All’andata, al “Pirani”, i biancazzurri ebbero la meglio sui molisani al termine di un incontro molto combattuto: vantaggio di capitan Traini, pareggio ospite di Di Vito e gol partita dell’argentino Bolzan proprio nel giorno del suo esordio in campionato. Curiosità: anche stavolta, come allora, il Grottammare non potrà disporre di bomber Bucchi.
L’IZZOTTI PENSIERO «E’ una squadra molto ben organizzata, che gioca un calcio piacevole. Viene da una grande prestazione sul campo della Pro Vasto. Ma noi abbiamo assoluto bisogno di punti e andremo in Molise per vincere». Così il tecnico del Grottammare alla vigilia della trasferta di Agnone. Biancazzurri di scena su un prato sintetico, come a Venafro: «La differenza non la farà tanto il manto erboso, quanto la mentalità di chi scenderà in campo».
Mancherà Bucchi, ma Izzotti, come di consueto, non fa drammi: «Al posto suo posto giocherà qualcuno che, anche se con caratteristiche fisiche e tecniche diverse da quelle del tipico centravanti d’area di rigore quale è Andrea, farà sicuramente bene».
Ha collaborato Andrea Falcioni

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 611 volte, 1 oggi)