da Sambenedettoggi.it in edicola sabato 27 ottobre

FERMO – Viaggiava lungo la corsia sud della A14, nel tratto che va da Grottammare a Porto San Giorgio, su una Mitsubishi scura presa a noleggio e trasportava 1052 grammi di eroina bianca.
Nella serata di giovedì 25 ottobre, un ventunenne civitanovese è stato fermato per un semplice controllo dalla Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, ma il controllo si è presto rivelato per gli agenti in servizio una spiacevole sorpresa. Il ragazzo infatti viaggiava trasportando sotto il sedile anteriore della sua autovettura due involucri contenenti la droga e quattro telefoni cellulari.
Visto l’ingente quantitativo di eroina di cui era in possesso, il giovane è stato immediatamente tratto in arresto e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Fermo. La droga, i cellulari e l’autovettura invece sono stati messi sotto sequestro.
Se non fossero intervenute le Fiamme Gialle l’eroina, dopo aver subito tagli, sarebbe stata collocata sul mercato a un prezzo medio di 80 euro al grammo, per un giro di affari di circa 160.000 euro.
L’operazione si inserisce all’interno del dispositivo di monitoraggio dell’importante arteria autostradale che attraversa la provincia picena, e che costituisce un passaggio obbligato per i trafficanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.063 volte, 1 oggi)