SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’uruguaiano Walter Gargano naturalizzato sambenedettese (cliccate QUI).
La vicenda del centrocampista del Danubio Montevideo, fresco di trasferimento al Napoli di mister Edy Reja, ha sollevato non poche polemiche in Riviera, tanto che nella mattinata odierna (venerdì), l’Ufficio Stampa del Comune ha diramato un comunicato attraverso il quale si intende fare chiarezza sulle modalità in base alle quali è stata concessa al giocatore la cittadinanza italiana.
Lo riportiamo integralmente qui sotto.
A seguito della notizia comparsa su alcuni organi di informazione sull’accoglimento della richiesta di residenza presentata dal calciatore del Napoli Walter Gargano, i Servizi anagrafici del Comune precisano che il parere favorevole è stato emesso dopo l’accertamento del possesso di tutti i requisiti da parte dell’interessato, e non per una “gentile cortesia” o per “pressioni” di personalità politiche sugli uffici.
La procedura più rapida è stata adottata in base al recente parere del ministero dell’Interno, diffuso tramite le Prefetture, in seguito alla legge n. 68 del 28 maggio 2007, che riguarda la “Disciplina dei soggiorni di breve durata degli stranieri per visite, affari, turismo e studio”. Il parere del ministero riguardava proprio “l’iscrizione anagrafica di coloro che intendono avviare in Italia la procedura per il riconoscimento della cittadinanza jure sanguinis. Gargano è infatti discendente di italiani emigrati in Uruguay.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.208 volte, 1 oggi)