SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’ex allenatore della Samb Loris Beoni riparte dal Napoli. O meglio dalla Primavera della squadra partenopea. E non è un caso. Il primo allenatore dell’era Fedeli gode infatti da anni di stima da parte di Maurizio Sarri, stima anche pubblicamente manifestata. La sintonia fra i due tecnici è probabilmente stata determinante per la scelta di Beoni sulla panchina dei baby azzurri che potranno crescere sotto i dettami tecnici e tattici dell’aretino che, a San Benedetto però, non ha esattamente lasciato ricordi felici.

L’avventura di Lorentino “Loris”  Beoni sulla panchina rossoblu durò infatti otto giornate durante il campionato di D 2015-16, terminato con la promozione. Della sua gestione, fatta di 5 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte, si ricorda particolarmente la dolorosa sconfitta casalinga contro i “cuginetti” del Monticelli per 5 a 4, con un “umiliante” primo tempo finito addirittura 4 a 1 per la squadra del quartiere ascolano (CLICCA QUI). Dopo quella gara Beoni riuscì a resistere sulla panchina della Samb per altre due partite. Dopo la vittoria a Fano fu infatti la sconfitta contro il Matelica al “Riviera” (grande prestazione di Vittorio Esposito quel giorno) a costare il posto a Beoni, esonerato (insieme al Ds Fabrizio Alunni oggi al Messina) da primo in classifica. Dalla partita successiva ad Isernia toccò a Palladini guidare i rossoblu. E la storia la conosciamo tutti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 535 volte, 1 oggi)