SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stamattina Catania, la Sicilia e tutta Italia hanno dato l’ultimo saluto all’ispettore di Polizia Filippo Raciti, morto venerdì scorso in seguito ai sanguinosi incidenti che hanno fatto da corollario al derby tra gli etnei ed il Palermo. Nel pomeriggio il Governo e gli organi sportivi si sono riuniti a Palazzo Chigi per discutere sull’emergenza negli stadi italiani, creando i presupposti per il decreto d’urgenza che mercoledì verrà approvato da un consiglio dei ministri straordinario.
«Abbiamo i tempi tecnici per poter tornare a giocare domenica». Così il commissario straordinario della FIGC Luca Pancalli al termine delle due ore e più di riunione pomeridiana. Chi si aspettava una decisione per la giornata odierna è rimasto deluso: solo mercoledì, al termine del citato consiglio dei ministri straordinario, si valuterà se far riprendere i campionati sospesi lo scorso fine settimana.
Sia come sia molti impianti dovranno subire ulteriori controlli ai criteri di agibilità del decreto Pisanu, che saranno rinnovati e rinforzati. Al vaglio dunque anche il Riviera delle Palme di San Benedetto, che come molti altri impianti, alla vigilia dell’attuale campionato, ha eluso l’obbligo dei tornelli per l’ingresso (previsto dal citato decreto Pisanu) rimanendo sotto la soglia dei 10 mila spettatori. Gli stadi non a norma ospiteranno regolarmente gli incontri in programma, ma a porte chiuse.
E la serie C che farà? Si atterà scrupolosamente alle indicazioni di Pancalli e compagnia, oppure imboccherà una strada diversa (il blocco a oltranza proposto dal presidente Macalli? potete leggere cliccando qui). Domani, martedì, lo stesso Macalli riunirà il proprio consiglio direttivo per «una valutazione politica dell’attuale momento del calcio italiano dopo il luttuoso evento di Catania». Ne sapremo di più?
SAMB VERSO LA RIPRESA La Samb intanto, in attesa di sapere – eventualemente i rossoblu giocherebbero tra le mura amiche, ospitando la Salernitana – domani, martedì, tornerà a lavorare al Ciarrocchi di Porto d’Ascoli. Fanelli e Landaida, alle prese con problemi di natura muscolare, si sono sottoposti agli accertamenti del caso. Il centrocampista sta bene e potrà regolarmente lavorare assieme al resto dei compagni, mentre l’argentino dovrà probabilmente sudare a ritmi ridotti, visto che l’ecografia ha evidenziato un’elongazione con formazione di edema, ma senza rottura di fibre muscolari, al polpaccio destro.
RECUPERO FOGGIA-SAMB Domani, martedì, si riunirà anche il Consiglio di Lega di serie C per decidere quando recuperare il turno non disputato domenica. Il presidente Mario Macalli sembrerebbe orientato a scegliere una delle date in cui si gioca la Coppa Italia di C (14 e 21 febbraio, 7 e 21 marzo, 11 e 25 aprile).
TIFOSI Il sodalizio di Viale dello Sport ha fatto sapere che i biglietti acquistati in prevendita per la gara Foggia-Samb saranno rimborsati.
I PUNTI DEL DECRETO D’URGENZA «Stiamo predisponendoci per approvare un pacchetto di misure, a efficacia immediata, altre di medio periodo e altre ancora per ridisegnare il modello di governo degli stadi italiani», ha detto il ministro Giovanna Melandri nel corso del summit Coni-Governo a Palazzo Chigi. Tra le principali le misure che mercoledì prossimo quasi certamente saranno approvate annoveriamo:
a – il divieto di vendita di biglietti a blocchi per le tifoserie ospiti
b – l’interruzione di qualsiasi tipo di rapporto tra le società di calcio e i gruppi ultras
c – un nuovo modello di stadio: impianti di proprietà dei club con la sicurezza interna affidata solo agli steward e non alle forze dell’ordine
d – il «rafforzamento» del DASPO (la diffida a partecipare a manifestazioni sportive), che diverrà anche di carattere preventivo. Il comportamento pericoloso sarà sufficiente per interdire l’accesso negli stadi e soprattutto la misura restrittiva potrà colpire anche i minori, senza che diventino penalmente perseguibili
e – l’estensione dell’arresto in flagranza da 36 a 48 ore, nel caso in cui l’identificazione dei responsabili delle violenze avvenga solo dopo l’esame dei filmati e delle fotografie

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 821 volte, 1 oggi)