SANT’AGATA FELTRIA – Fabio Fanelli è un giocatore della Samb. Il 21enne centrocampista del Catania giunge in riva all’Adriatico con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino.
Scorrono, finalmente, i titoli di coda su una delle trattative più lunghe e complicate condotte dal consulente di mercato Peppino Pavone. Il giocatore, che voleva fortemente la Samb, stamane ha prolungato il contratto che lo lega agli etnei sino al 2010 e, nel pomeriggio, ha raggiunto la Riviera per sistemare la questione con il sodalizio di Viale dello Sport.
Fanelli in ogni caso sarà a disposizione di mister Calori solo a partire dalla prossima settimana, quando comincerà la seconda fase della preparazione  coi nuovi compagni di squadra. Domani mattina infatti Consigli e soci suderanno per l’ultima volta nel ritiro pesarese; nel pomeriggio si trasferiranno a Tolentino, dove sabato, alle ore 20.45, sosterranno un’amichevole contro i padroni di casa. Dopo il test del Della Vittoria sono previsti due giorni di stop. La ripresa è invece fissata per martedì 22 agosto, a Nereto e non a San Benedetto, come sembrava in un prmo momento, visto che persistono le difficoltà a reperire appartamenti per i giocatori.
IL PUNTO SUL MERCATO Chiuso l’affare Fanelli, Peppino Pavone traccia un primo bilancio del mercato rossoblu, un mercato all’insegna dell’austerity, vuoi per il difficile momento economico che vive il calcio italiano, vuoi per la politica adottata dalla famiglia Tormenti, almeno in questo primo anno di gestione.
“In difesa siamo quasi a posto, a centrocampo contiamo di inserire almeno un altro tassello”. Chiaro il riferimento a Massimiliano Carlini, il giovane centrocampista del Frosinone che la prossima settimana, come aveva promesso da tempo, darà una risposta alla dirigenza rossoblu.
“In avanti serve almeno un altro attaccante”, prosegue Pavone. Altro riferimento scontato: Daniele Morante. “La Pro Vasto ci farà sapere entro lunedì-martedì. E’ una scadenza che si sono e che ci siamo dati, necessaria: più in là non possiamo spingerci. Se ho parlato col procuratore del calciatore? Non c’è bisogno, sanno già qual è la nostra posizione”.
La Samb in ogni caso, dovesse sfumare Morante, proverà a battere altre piste. “Stiamo pensando a un’eventuale alternativa. Una punta di esperienza? Non necessariamente, il monte ingaggi che abbiamo a disposizione è ridotto, quindi potremmo anche pensare ad un giocatore giovane”.
SERIE C: C1 OK, C2 CON 5 “CASELLE” VUOTE L’organico di serie C, dopo la comunicazione del Commissario Straordinario della Figc Guido Rossi che ha ufficializzato la serie C2 per Torres, Gela e Catanzaro, e i conseguenti ripescaggi in terza serie per Ancona, Pro Sesto e Massese è ancora incompleto: sono cinque infatti le “caselle” vuote e che, quasi certamente, saranno colmate da Monopoli, Celano, Vibonese, Portogruaro e Poggibonsi.
I cinque club in questione, prima di festeggiare, attendono la decisione della Camera di Conciliazione ed Arbitrato del Coni, che lunedì 21 agosto deciderà in ordine al ricorso presentato a fine luglio dal Modica, società promossa in C2, ma esclusa persino dalla D per aver presentato in ritardo le liberatorie di alcuni calciatori.
Per il primo pomeriggio di domani intanto, a Roma, il presidente Mario Macalli, subito dopo il Consiglio Direttivo ha indetto una conferenza stampa nella quale, chissà, forse ne sapremo di più in merito alle prossime scadenze segnate sul taccuino della Lega di C. Tradotto: calendari e gironi, sia di campionato, sia di Coppa Italia.
 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.385 volte, 1 oggi)