SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mauri, l’ultras genoano col quale abbiamo avuto modo di parlare in merito ai passati incroci tra la tifoseria ligure e quella sambenedettese, ci ha gentilmente concesso di poter prendere visione del comunicato – lo riportiamo nel dettaglio – col quale, nel lontano luglio del 1993, la Fossa dei Grifoni, vera e propria icona del tifo genoano e italiano, ha gettato la spugna, dopo oltre vent’anni di attività (nacque nel ’72, ma lo striscione apparve solo l’anno successivo).
Interessante notare come in alcuni passi del comunicato emergano degli aspetti che, seppure a distanza di più di dieci anni, trovano riscontro nell’attualità. Pensiamo ai contrasti con le società di calcio, al misconoscimento di un mondo, quello ultras, nel quale taluni gruppi non ne riconoscono più i valori fondanti, alle accuse nei confronti delle forze dell’ordine, ree di notificare divieti di entrata allo stadio “con allarmante superficialità?.
La “Fossa dei Grifoni?, a seguito della riunione avvenuta il 28/7/1993, intende chiarire ufficialmente con questo comunicato stampa le motivazioni reali che hanno portato allo scioglimento del gruppo, ciò affinché non vengano date interpretazioni diverse dalle seguenti:
– la “Fossa dei Grifoni? non si riconosce più nel suddetto mondo ultrà, così come è considerato attualmente
– la “Fossa dei Grifoni? non accetta più di essere additata da parte della società Genoa Calcio come la causa di tutti i mali del Genoa. La “Fossa dei Grifoni? disprezza l’atteggiamento di parte del pubblico genoano nei confronti della Fossa stessa.
– la “Fossa dei Grifoni? non intende più sopportare il comportamento repressivo delle forze di polizia (leggi divieti di entrata allo stadio notificati con allarmante superficialità).
– la “Fossa dei Grifoni? è stanca di leggere sulla stampa cittadina e nazionale giudizi espressi da alcuni giornalisti, i quali hanno tentato di far apparire sempre in negativo il nostro gruppo, addossandoci responsabilità che andrebbero ricercate altrove, senza dare peraltro il risalto necessario a tutte le iniziative umanitarie e sociali che abbiamo sempre effettuato.
– la “Fossa dei Grifoni? smentisce categoricamente che, alla base dello scioglimento del gruppo, vi siano motivazioni economiche di qualunque tipo.
– la “Fossa dei Grifoni? diffida chiunque, dopo la pubblicazione di questo comunicato, a rilasciare dichiarazioni anche a titolo personale riguardo l’argomento.
Vogliamo ricordare che in venti anni di storia abbiamo dato, anche con il pieno consenso di quella parte di pubblico che disprezziamo, il massimo apporto e sostegno che, garantiamo, non verranno mai meno nel futuro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 869 volte, 1 oggi)