SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Week-end di stallo in casa Samb. Il consulente di mercato rossoblù Vincenzo D’Ippolito si sta concedendo due giorni di riposo per ricaricare le pile in vista della prossima settimana che si annuncia fitta di incontri e di trattative in merito alla questione delle comproprietà non ancora risolte (Di Bari e Maury) ed ai rinnovi dei contratti di Marco Taccucci e Francesco Mancini.
Sin dalla giornata di domani D’Ippolito sarà nuovamente a Milano, dove si incontrerà con i dirigenti del Parma per dare una risposta definitiva circa la scelta da effettuarsi su un giovane di proprietà dei ducali. In riva all’Adriatico giungerà un altro calciatore gialloblù in comproprietà, a titolo totalmente gratuito; il campo, come lo stesso D’Ippolito ha ammesso giovedì scorso, è circoscritto a due soli nomi, vale a dire quello di Manuele Sorti, attaccante di vent’anni, l’anno passato in forza all’Alto Adige (C2/A) e Mirco Stefani, diciannovenne difensore che nello scorso campionato ha vestito la maglia del Bellaria (C2/B).
Chissà poi che con la dirigenza emiliana lunedì non si presenti l’occasione per discutere anche della situazione di Luca Cigarini; il diciannovenne centrocampista di Reggio Emilia, nel torneo appena concluso in prestito alla Samb, è ritornato alla ‘base’, ora occorrerà valutare eventuali proposte che perverranno al Parma, fermo restando che non possiamo escludere l’ipotesi di una sua permanenza con la squadra crociata.
Il diretto interessato si dice all’oscuro di eventuali società interessate alle sue prestazioni: “Non ho ancora sentito il mio procuratore (Giovanni Bia, l’ex difensore di Udinese, Inter e Bologna, ndr) – dice Cigarini – mi sta lasciando preparare con la massima concentrazione gli esami di maturità. Domani è in programma la terza prova scritta, a breve dovrei sostenere l’orale, dopodiché credo cominceremo a guardarci attorno. La Samb? Mi farebbe piacere se dalle Marche si interessassero al sottoscritto, sono stato molto bene a San Benedetto, un ambiente splendido, anche se è chiaro che un calciatore spera sempre in una chiamata da una serie superiore?. Probabile che alla fine arrivi.
L’avvocato D’Ippolito tra oggi e domani dovrebbe pure sentirsi con il presidente della Fermana Giacomo Battaglioni per analizzare la situazione di Vito Di Bari; il difensore a metà tra i due sodalizi marchigiani, nella stagione andata in archivio ha fatto bene con i canarini, attirando su di sé le attenzioni della Samb. Non si dovesse trovare un accordo entro lunedì si andrà alle buste, la cui apertura è eventualmente prevista per il 30 giugno.
Per quel che concerne l’ultima comproprietà in essere, ovvero quella dell’altro difensore, il belga Donovan Maury, il Perugia, club che ne detiene la metà del cartellino, “ha già fatto capire – lo afferma lo stesso D’Ippolito – che non ha alcuna volontà di tenerlo. Resta a noi e siccome a Vasto (C2/B, ndr) quest’anno ha fatto bene, alcune società potrebbero richiedercelo. A tal proposito esiste un interesse del Pisa?.
Infine, in merito ai rinnovi di contratto degli svincolato Taccucci e Mancini, il consulente di mercato rivierasco, nella settimana che si appresta ad iniziare, incontrerà i due calciatori per vagliare le possibilità di un accordo. Le parti in questione sembrano avere tutta la volontà di trovarlo, anche se alla porta potrebbero esserci altri club, specie per il difensore Marco Taccucci, il quale non dispiace a Verona, Cremonese e Modena.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 715 volte, 1 oggi)