MONTEPRANDONE – Ufficio Postale chiuso per neve? Il Sindaco Menzietti non ci sta e interviene duramente per contestare la chiusura dell’Ufficio e la mancata comunicazione di questa decisione. Riportiamo di seguito un comunicato del Comune di Monteprandone, in cui sono riprese anche alcune dichiarazioni del Sindaco. Nella foto affianco, c’è un’immagine catturata a Monteprandone il primo pomeriggio di giovedì 27 gennaio.
Chi ha ragione? Il Sindaco Menzietti o le Poste che hanno deciso la chiusura dell’Ufficio? Domani cercheremo di approfondire la questione.
Dal Comune di Monteprandone: Il Sindaco Bruno Menzietti ha dichiarato che “le vie principali di comunicazione per raggiungere Monteprandone sono state percorribili sin dal primo giorno grazie all’impegno di quest’Amministrazione Comunale che è stata presente ed è intervenuta con tempestività ed efficienza grazie ai suoi operai e al coordinamento degli uffici preposti. Dunque nei giorni successivi l’Ufficio Postale di Monteprandone capoluogo poteva essere regolarmente aperto al pubblico per consentire alla cittadinanza di fruire dei servizi di cui aveva bisogno senza subire alcun disagio.”
Ad onor del vero in questi giorni da parte delle Poste Italiane – Direzione Provinciale di Ascoli Piceno è mancata la minima informazione all’utenza, non è stato esposto neppure un cartello per informare la cittadinanza che l’ufficio rimaneva chiuso o che osservava un orario ridotto.
Ciò ha significato che molti cittadini hanno atteso invano l’apertura dell’ufficio, alcuni di loro infatti sono stati colti da malore a causa del freddo e soccorsi dall’autoambulanza .
Il Sindaco Menzietti dichiara che “i cittadini di Monteprandone sono indignatissimi. Non siamo affatto cittadini di serie B abbiamo gli stessi diritti dei nostri connazionali che vivono nelle altre regioni italiane. Il non aver minimamente predisposto un minimo di informazione alla cittadinanza da parte delle Poste Italiane – Direzione di Ascoli Piceno è stato un atteggiamento davvero intollerabile e soprattutto incomprensibile. Monteprandone Capoluogo non può e non deve rimanere senza i servizi erogati dall’Ufficio Postale che svolge comunque e sempre funzioni di pubblico servizio. Saremo sempre e vigili attenti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 452 volte, 1 oggi)