SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il governo nazionale ha stanziato, per un intervento definito di somma urgenza, 400.500 euro per il dragaggio del porto. Circa 45.000 metri cubi di sabbia saranno dirottate dal fondale del porto alla costa antistante le prime venticinque concessioni di San Benedetto del Tronto.
L’intervento, effettuato dalla cooperativa “San Martino? di Venezia, utilizza un metodo innovativo già sperimentato: saranno distribuiti 2.500 metri di tubature che aspireranno la sabbia dal fondale per portarla direttamente sulla costa. I cumuli formatisi saranno poi distribuiti ad aprile direttamente dal comune di San Benedetto. Di competenza della Regione Marche il dragaggio d’altri 70.000 metri cubi di sabbia.
Stamattina, l’assessore alla pesca Marco Lorenzetti, il comandante della Guardia Costiera Giuseppe Aulicino e un rappresentante della cooperativa che eseguirà i lavori, si sono incontrati per definire alcuni dettagli. “Ci saranno inevitabilmente dei disagi alla navigazione – afferma Lorenzetti – ma la ditta lavorerà ininterrottamente, anche durante la notte e i giorni festivi, per ridurre al minimo i tempi. Ci vorranno al massimo venti giorni, le tubature martedì 11 gennaio dovrebbero già arrivare?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 513 volte, 1 oggi)