SAN BENEDETTO – Ha per titolo “Il filo rosso della violenza” la fotografia che Federica Gattari, studentessa della classe 5M del Liceo Scientifico Statale Rosetti di San Benedetto, ha realizzato per il concorso “Fotografare la Commedia. Purgatorio e Paradiso” e che ha ricevuto una menzione speciale nell’ambito della premiazione svoltasi a Milano.

La bella e particolare immagine scattata da Federica è stata selezionata tra circa duecento giunte alla commissione giudicatrice del concorso, promosso dal Dipartimento di Studi letterari, filologici e linguistici dell’Università Statale di Milano, insieme con ADI-SD Lombardia, il gruppo regionale della sezione dell’Associazione degli Italianisti Italiani (ADI).

L’iniziativa è legata alla ricorrenza del 25 marzo, in cui si festeggia il Dantedì, una giornata nazionale, istituita dal Ministero della Cultura in memoria del poeta Dante Alighieri, ricca di eventi e celebrazioni per far conoscere da vicino le opere del sommo poeta. Per l’occasione Il Dantedì in Statale ha visto la partecipazione – in presenza e on line – di studentesse e studenti delle scuole superiori di secondo grado di tutta Italia per la proclamazione dei vincitori e di menzioni speciali relative al concorso.

Di grande impatto la scelta di Federica Gattari di sottolineare, con il proprio obiettivo, il legame tra due notissime figure femminili presenti nella Divina Commedia, Pia De’ Tolomei e Piccarda Donati, vittima di femminicidio la prima ed esempio di libertà violata la seconda. “La chiave di lettura della foto sta nel nastro rosso che entrambe le donne tengono per mano e che le accomuna: esso rappresenta la violenza subita da entrambe, un male che continua ad affliggere la nostra società” ha chiarito Federica.

La foto è stata premiata dalla giuria per la drammaturgia visiva con la seguente motivazione: “la “drammaturgia visiva” dell’immagine mostra una scena ben rappresentata e ben realizzata, con ottima capacità compositiva e conoscenza degli strumenti post-produzione. Gli effetti non risultano affatto ridondanti, ma sottolineano invece il carattere allegorico della scena”.

A dare corpo e colore alle due figure dantesche sono state la stessa autrice (in piedi nella foto) e una sua compagna di classe, Giada Cicconi. Il luogo scelto è una zona collinare di San Benedetto. Un’immagine di grande impatto che sottolinea l’intensità del messaggio, profondo e coinvolgente, che tocca la sensibilità dell’osservatore. Alla studentessa vanno le più ampie felicitazioni e i complimenti da parte della Dirigente Scolastica, Stefania Marini, della docente di italiano, professoressa Adriana Paoletti, e di tutta la comunità del Liceo Rosetti.